Offerta 2023

Tutto sull’Eccellenza girone B. Risultati, tabellini e classifica

| di
Tutto sull’Eccellenza girone B. Risultati, tabellini e classifica

FELICE SCANDONE – AGROPOLI  0-1

F.Scandone: Russo, Padolino (75′ Della Porta), Bosco, Masullo, Rafaniello, Capuano, De Feo (70′ Saggese), Tortorella (55′ De Turris), De Stefano, Calamaio, Pescatore. All. Giovino
Agropoli: Caputo, Malandrino, Moccia, Carbone, Lauteri, Calabrese, Russomanno (65′ Mazzariello), Guerrera, Apicella, Rega, Luongo. All. Turco (in panchina Balzano

Torna a sorridere l’Agropoli e torna a sorridere anche il bomber Apicella che da alcune giornate aveva smarrito la via del gol. I delfini, battono a domicilio per 1 a 0 il Felice Scandone lasciandosi alle spalle la difficile sconfitta interna di domenica scorsa con il Serino. In campo a Nusco, si rivedono i soliti delfini che giocano un buon calcio e mettono in difficoltà l’avversario anche se la rete arriva soltanto nei minuti finali.

Ad impensierire l’estremo difensore irpino Russo nei primi 45′, ci pensano a più riprese Russomanno (schierato titolare per l’indisponibilità di Balzamo), Apicella e Rega. Il Felice Scandone invece è poca cosa anche se ha da recriminare per un gol annullato a De Stefano nel primo tempo per fuori gioco. Nella ripresa i padroni di casa si buttano in attacco ma è l’Agropoli a trovare la rete grazie ad un contropiede finalizzato sull’asse Rega-Apicella con il primo che lanciato sul filo del fuorigioco supera la retroguardia avversa e serve l’accorrente Apicella che da posizione favorevole non deve far altro che appoggiare in porta. E’ la rte che deciderà il match perché mancano meno di dieci minuti allo scadere e la formazioni irpina non sembra avere la forza per trovare il pareggio. Per l’Agropoli ora inizia una settimana che permetterà, alla luce del risultato di ieri, di preparare più serenamente la sfida con la Battipagliese.

BAIA 2006 – EBOLITANA  1-2

Baia: Senatore 5,5, Mauro 6, Iaccarino 6.5, Pisapia 6, Trezza7, Arnese 7, Alfieri 6.5 , Ferrara 6 (43°st Tesone sv), Cannalonga 7.5 (44°st Della Monica sv), De Sio 7, Della Corte5.5. A disp. Gigantino, Di Giacomo, Marino G., De Rosa. All. Borriello 7.
Ebolitana: Calamusa 5.5, Marano 6, De Novellis 6.5, Pecora 6.5, Manzi 6.5, Esposito 7, Stanzione 7.5, Di Maio 6.5 (25 °st Malangone 6), Chierchia 6, Citro 5.5, Liccardi 7. A disp. Corcione, Vicino, Concilio, Di Fiore, Carelli, Di Biase. All. Cammarota 7
Arbitro: Strippoli da Bari 5.5.
Assistenti: Cascone e Castellano.
Ammoniti: Trezza (E), De Sio (B), Iaccarino (B)
Espulsi:
Spettatori: 200 circa
Recupero: 1+5
Reti: 6° st Cannalonga (B), 30°st Stanzione (E), 46° st Liccardi (E)

Allo stadio Figliolia si affrontano due compagini che hanno entrambi bisogno dei tre punti: l’Ebolitana del presidente Sorrentino ha bisogno della vittoria per rimanere attaccata alla capolista Battipagliese, il Baia necessita di punti salvezza per tentare di uscire dalla zona play-out. Folto il gruppo dei tifosi dell’Ebolitana, Liccardi e compagni sono reduci dalla vittoria della prestigiosa coppa Italia conquistata mercoledi ai danni dell’Arzanese.
Parte subito forte la squadra ospite, Liccardi al 7° minuto ci prova subito con una precisa conclusione dai 25 metri, bella la risposta di Senatore che devia in calcio d’angolo.Al 38° ci prova il Baia con una conclusione dai 20 metri con Cannalonga, ma la palla finisce fuori alla sinistra del portiere. Al 43° ci prova ancora il Baia che dopo un’azione manovrata sulla sinistra, il solito Cannalonga conclude rasoterra, ma la palla è facile preda dell’estremo difensore Calamusa. Un Baia che durante la prima fraizone di gioco tiene testa all’Ebolitana tentando di colpire in contropiede. Il primo tempo si conclude a reti inviolate e con poche emozione da entambe le parti.

Parte subito forte la Ebolitana che prova l’affondo sulla corsia di destra, ma Iaccarino è lesto a mettere la palla fuori. Al sesto minuto arriva la rete del vantaggio del Baia, i padroni di casa conquistano un calcio di punizione dal limite dell’area: punizione in due, De Sio tocca per Cannalonga che con una rasoiata mette la palla alle spalle di Calamusa, non del tutto immune da colpe. Dopo pochi minuti Iaccarino riparte in contropiede conquistando un calcio piazzato dal limite, stavolta Calamusa è lesto a mettere la palla in calcio d’angolo.
Al 20° De Maio al centro un cross teso direttamente da calcio d’angolo, Liccardi colpisce di testa ma la palla ma non riesce ad inquadrare la porta. L’Ebolitana preme il piede sull’acceleratore, e su una discesa di Stanzione, Iaccarino devia in calcio d’angolo, l’arbitro dapprima sseghna il calcio di rigore credendo che il difensore locale avesse tocccato con la mano, poi su segnalazione del guardalinea, nega il rigore agli ospiti.
Al 30 ° Stanzione riporta il risultato in parita, l’Ebolitana dopo una serie di batti e ribatti mette la palla alle spalle dell’incolpevole Senatore, che nella stessa azione salva per ben due volte.Al46° st Liccardi mette a segno la rete della vittoria, da circa 40° prova la conclusione che trova impreparato Senatore che non riesce a deviare la palla fuori. Un’Ebolitana che trova il tap-in nel finale, ma di fronte trova un Baia che meritava di portare a casa almeno un punto. Onore agli ospiti che ci hanno creduto fino alla fine.

REAL IRPINIA – GELBISON CILENTO  0-0

REAL IRPINIA: D‘Arienzo, Avallone, Garaffa, Granozi, Tritone, Panciulo, Napoletano (13‘ st Cirillo), Scaramella (24‘ st Scala), Alfano, Greco, Fortino (25‘ st Esposito). ALL. Ansalone
GELBISON: Vitale, Fioraso, Buccino, Pastore, Di Palma B., Santonicola, Peccerillo (32‘ st Taddeo), Chiariello, Di Palma A., Lamanna. ALL. Viscido
ARBITRO: Sannino di Napoli
NOTE: espulso Trifone. Ammoniti: Greco, Scala, Avallone, Buccino, Fioraso, Peccerillo
Una Gelbison decimata dalle assenze (Conte, Marciano, Marco Di Genio infortunati e De Cesare squalificato) riesce, grazie ad una prova attenta, a conquistare un prezioso pari sul campo del Real Irpinia. Peccato per le due ghiotte occasioni fallite da Angelo Di Palma che fanno il pari comunque con altrettante buone possibilità non concretizzate dai padroni di casa guidati da un ottimo Granozi in cabina di regia.
Domenica difficile impegno casalingo contro il Vis Nocera, terza forza del campionato. Non sarà della partita Peccerillo, giunto alla quarta ammonizione; da valutare, invece, le condizioni degli infortunati.


©Riproduzione riservata
×