Efficientamento energetico, Perdifumo tra i 35 comuni del bando Smart Grid

di Redazione

Innovazione tecnologica e potenziamento della rete elettrica. E’ l’obiettivo del Comune di Perdifumo che ha partecipato al bando Smart Grid, finanziato con le risorse del Pon Imprese e Competitività FESR 2014-2020, con un progetto da circa 10 milioni di euro.

Il progetto dell’Ente cilentano, guidato dal sindaco Vincenzo Paolillo, è tra i 35 complessivi pervenuti al ministero dello Sviluppo Economico nelle regioni interessate, ovvero Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia.
Si tratta di progetti finalizzati all’ammodernamento e al potenziamento tecnologico attraverso interventi innovativi sulla rete elettrica. In pratica, si tratta di una rete elettrica intelligente, in grado di integrare in modo intelligente le azioni di tutti gli utenti collegati – in primis produttori e consumatori – per fornire in modo efficiente forniture elettriche sostenibili, economiche e sicure.

«Perdifumo sempre più smart e green – spiega il vice sindaco Rosaria Malandrino – L’intento è quello di diventare pienamente autosufficienti nella gestione della linea elettrica, dando un servizio sempre migliore alla comunità, prevedendo anche un notevole risparmio sia per le casse pubbliche che per i privati cittadini. Inoltre, sarà un intervento ecosostenibile con l’interramento di tutte le linee, dando così un’immagine estetica più bella del nostro territorio».

Il Comune di Perdifumo, infatti, ha già provveduto, ricorrendo al bilancio comunale e a finanziamenti sovra comunali, alla sostituzione di tutti i punti luminosi vecchi con quelli a led nella frazione di Mercato Cilento e lungo via provinciale, a Perdifumo capoluogo.

«In quest’ottica di efficientamento energetico, già ci stiamo muovendo con l’installazione di corpi luminosi a led, che hanno di fatto consentito un abbattimento dei costi del 50%» conclude, infatti, il vice sindaco Malandrino.

©Riproduzione riservata