• Home
  • Politica
  • Per il centrosinistra tanti sono i ricandidati, ma il PD non riesce a trovare il suo Presidente

Per il centrosinistra tanti sono i ricandidati, ma il PD non riesce a trovare il suo Presidente

di Maria Antonia Coppola

Sinistra Ecologia e Libertà alle prossime elezioni regionali ricandida i consiglieri più legati al territorio come Tonino Scala, Dino Di Palma, Michele Ragosta, Antonella Cammardella, Gerardo Rosania e l’ex parlamentare Salvatore Iacomino.

Nel Pd, invece, sono già in campo gli uscenti Tonino Amato, Peppe Russo, Giuseppe Sarnataro e Michele Caiazzo mentre si preparano il braccio destro di Bassolino, Antonio Marciano, il sindaco di Ercolano Nino Daniele e quello di Villaricca Lello Topo, gli ex assessori provinciali Angela Cortese e Giovanna Martano. Ancora nulla di certo, invece, sulle candidature del consigliere comunale Antonio Borriello e il sindaco di Portici, Enzo Cuomo.

Nel salernitano si ricandideranno i consiglieri regionali uscenti Gianfranco Valiante, Donato Pica e Ugo Carpinelli.

Il Partito democratico non riesce a trovare un candidato che unisca tutte le anime interne al partito e che sia gradito agli alleati. Favorevole alle primarie Bassolino e i suoi fedelissimi, intenzionati a frenare il sindaco di Salerno Vincenzo De Luca, pronto a scendere in campo in ogni caso, con una serie di liste civiche.

Nel centrosinistra, però, avanza anche l’ipotesi di una candidatura socialista alla presidenza della Regione Campania. Il candidato potrebbe essere l’ex assessore regionale Marco Di Lello, gradito anche a una parte del Pd e della stessa sinistra. L’idea è stata lanciata la settimana scorsa in una chiacchierata tra il leader del Pd Pierluigi Bersani e il segretario nazionale del Partito socialista Riccardo Nencini. 

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019