• Home
  • Cronaca
  • Emergenza profughi, protocollo unico del basso Cilento

Emergenza profughi, protocollo unico del basso Cilento

di Maria Emilia Cobucci

«Abbiamo stabilito un protocollo da mettere in campo per una accoglienza univoca sull’intero territorio. Ovviamente è necessario che ci sia lo stanziamento di fondi da parte degli organi sovracomunali preposti per sostenere tutte le attività necessarie all’accoglienza che adesso verrà realizzata attraverso i nostri canali».

Lo ha dichiarato Antonio Gentile, sindaco di Sapri, nel corso della riunione operativa convocata in Comune, a Sapri, con i sindaci del territorio, l’Asl DS71, le protezioni civili, il piano sociale di zona S9, la Caritas diocesana e le associazioni del terzo settore ‘Ates’ e ‘una goccia nell’oceano. Un incontro che si è tenuto per programmare e standardizzare, in attesa di ricevere ulteriori direttive da parte della Prefettura di Salerno, le azioni a supporto dei cittadini ucraini presenti ed in arrivo nel territorio del basso Cilento.

©Riproduzione riservata




A Cura di

Maria Emilia Cobucci

Giornalista per scelta ma anche per passione. Da sempre. Testarda e determinata come ogni cilentana che si rispetti. Amo raccontare il mio territorio, ricco di bellezze ma anche di tante storie che tutti dovrebbero conoscere.
Tutti gli articoli di Maria Emilia Cobucci

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019