• Home
  • Cronaca
  • Unità di Crisi per l’emergenza idrica

Unità di Crisi per l’emergenza idrica

di Federico Martino

Oggi è stata effettuato il sopralluogo da parte del Commissario straordinario, l’assessore regionale, Edoardo Cosenza, sulle zone colpite dall’esondazione del Sele per vedere se effettivamente sarà possibile eseguire lavori in modo da poter ridurre i tempi dell’emergenza idrica. A comunicarlo, il coordinatore dell’Unità di Crisi per l’emergenza idrica a Salerno, Antonio Fasolino assessore provinciale alla Protezione Civile . Non sono ancora noti i risultati del sopralluogo.
Continuano i controlli serrati da parte della guardia di finanza e un centralino pronto a raccogliere tutte le segnalazioni su eventuali speculazioni nella vendita di acqua. Prosegue la distribuzione idrica con autocisterne nei comuni isolati per la rottura della condotta dell’acquedotto Basso Sele a Postiglione. Un by pass intanto assicura alcune ore di erogazione tra i comuni di Faiano e Pontecagnano, ma l’approvvigionamento di acqua potabile avviene soprattutto per acquisti privati. Nei giorni scorsi sono stati segnalati numerosi casi di aumenti indiscriminati e ingiustificati. Dal Comune di Salerno e dalla prefettura l’invito a segnalare al 117, il numero di emergenza della guardia di finanza, qualunque anomalia. Pattuglie di finanzieri e della polizia annonaria dei vari comuni stanno gia’ verificando il rispetto dei prezzi dell’acqua imbottigliata praticati in tutta la provincia.

©Riproduzione riservata



Articolo Precedente
Nuovi alberi per Pollica

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019