Vola giù dal terzo piano e si schianta a terra: rischia la vita

I vicini hanno udito un forte urlo. Poi uno schianto e il silenzio. Una donna di 43 anni ha fatto un volo di quasi dieci metri dalla finestra della sua abitazione a Metoio, frazione di Ceraso. Prima dell’impatto con il terreno, il corpo della vittima ha urtato contro le corde per stendere il bucato posizionate al secondo piano del palazzo. Una scena drammatica si è presentata agli occhi della figlia di nove anni che ha visto il corpo in fin di vita della madre riverso al suolo. L’ipotesi più accreditata al momento dagli inquirenti è quella di suicidio. Ma nessuna pista è esclusa, nemmeno quella dell’incidente domestico. Il fatto è accaduto nella notte tra lunedì e martedì. La 43enne vive nel Cilento da diversi anni, ma è nata in Sicilia. A Vallo della Lucania gestisce una pizzeria a conduzione familiare, insieme al marito dunque. La ferita è stata trasportata da una ambulanza d’urgenza all’ospedale ‘San Luca’ di Vallo della Lucania. Le sue condizioni sono gravi. Il bollettino medico non è rassicurante: fratture, traumi ed escoriazioni. La piccola è stata ascoltata dai carabinieri della compagnia di Vallo della Lucania che indagano sul caso.

©Riproduzione riservata