• Home
  • Cronaca
  • Fabbrica dei falsi invalidi a Potenza, richiesta rinvio a giudizio per 40 persone

Fabbrica dei falsi invalidi a Potenza, richiesta rinvio a giudizio per 40 persone

di Redazione

di Pasquale Sorrentino

Fabbrica dei falsi invalidi a Potenza, richiesta di rinvio a giudizio anche per una dottoressa di Polla che lavora nell’ospedale lucano come riporta Leo Amato su Il Quotidiano del Sud. Archiviate le accuse alla mamma della nota cantante, Arisa, Assunta Santarsiero, all’avvocato che l’ha assistita nella pratica per l’assegno di invalidità, Anna Santarsiero, e al primario del reparto di Neurologia del San Carlo di Potenza, Nicola Paciello. La richiesta di rinvio a giudizio, è stata chiesta per tutti gli altri indagati, circa 40. Questo è quanto emerge alla conclusione delle indagini della Procura del capoluogo lucano sulla presunta “fabbrica” di falsi invalidi scoperta, nel 2015, dagli agenti della Squadra mobile di Potenza. Il prossimo 5 maggio è stata fissata l’udienza davanti al Gip.

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019