Fase due, ViviCilento e Ciclidea incentivano l’uso delle bici nel Parco

Infante viaggi

Ciclidea, azienda storica del Cilento con 25 anni di esperienza nel settore del ciclo e cicloturismo per l’anno 2020, con il suo brand italybikerental destinato al mercato del “rent bike” e specializzato in organizzazione di tour, aveva già calendarizzato diverse esperienze con la partecipazione di oltre 500 turisti provenienti dal Nord Europa e dall’America, ma l’avvento della pandemia da Covid-19 ne ha causato il rimando a nuova data. 

Questo periodo, però, è stato anche foriero di nuove idee e rivisitazione di collaborazioni con altre realtà del territorio che ben stanno lavorando in termini di promozione e accoglienza del territorio. A tal proposito, è nata l’idea di formalizzare la collaborazione con ViviCilento, società cooperativa presente nell’intero ambito del Parco Nazionale del Cilento, Diano e Alburni con oltre 60 soci e più di 1300 posti letto, oltre ad offrire servizi turistici e di accoglienza. 

Italybikerental, con le sue 120 biciclette, di cui 20 a pedalata assistita, nel desiderio di lanciare un messaggio di eco-sostenibilità, e quindi incentivarne l’utilizzo, in accordo con la forte spinta che ViviCilento sta facendo nel porre alla base della riqualificazione dell’offerta turistica territoriale connessa all’ambiente, allo sport all’area aperta e nello specifico al ripristino delle piste ciclabili dandone anche vita a nuove, hanno deciso di unire le proprie forze e competenze affinando verso la qualità l’accesso a questa importante opportunità legata ad un target di turismo maturo ed economicamente rilevante. 

Ciò con la possibilità per le strutture recettive di poter proporre un servizio di qualità ai propri ospiti al nome di “Cilento in bicicletta”. Oltre all’opportunità di poter avere due stazioni di noleggio mobile su prenotazione sia alla stazione ferroviaria di Capaccio Paestum che di Agropoli Castellabate.

  • Vea ricambi Bellizzi

Lo scopo sarà incentivare l’uso delle bici, e anche una presenza di più giorni, con la proposta “noleggia la tua bicicletta elettrica 3 giorni, il quarto è gratis. Trasporto incluso fino a 30 km”.

Attraversando il Cilento, i suoi borghi, i suoi panorami, la storia, immergersi in un territorio che per sua natura va vissuto lentamente, e farlo anche attraversando la Via Silente, si potranno raggiungere i siti UNESCO come Paestum, Velia, La Certosa di Padula, il Castello Angioino Aragonese di Agropoli, il borgo di Castellabate, Trentinara e la terrazza del Cilento per vivere un’esperienza adrenalinica con Cilento in Volo, ma anche degustare i prodotti della Dieta Mediterranea, visitare cantine, vivere la vita delle aziende vitivinicole e olivicole, mangiare i prodotti a marchio Slow Food come il fico bianco, piuttosto che la soppressata, i ceci, le alici di menaica, il cacioricotta e tanto altro.

©Riproduzione riservata

  • Lido La Torre Palinuro
  • Vea ricambi Bellizzi
  • assicurazioni assitur
  • Lido Urlamare Palinuro