Festa ambulanze Alfieri, Tar: Croce Azzurra di nuovo in servizio

238
Infante viaggi

I giudici della seconda sezione del Tar Salerno hanno accolto la richiesta di annullamento, previa sospensione dell’efficacia, del provvedimento di «sospensione ad horas di qualsiasi rapporto convenzionale per gravi danni d’immagine e uso improprio dei mezzi di soccorso» da parte dell’Asl Salerno nei confronti dell’associazione ‘Croce azzurra – Città di Agropoli onlus‘. Da lunedì sera le ambulanze sono rientrate in servizio a Capaccio Paestum, Agropoli e Santa Maria di Castellabate. Lo stop, con la revoca della convenzione, era stato stabilito a seguito della sfilata con i mezzi di soccorso in occasione della vittoria di Franco Alfieri alle elezioni nel comune di Capaccio Paestum. Le ambulanze, in corteo e con lampeggianti e sirene accese, avevano percorso le vie cittadine per festeggiare. Una situazione che non era piaciuta all’Asl Salerno, che aveva deciso di revocare la convenzione per il servizio 118 per gravi danni all’immagine dell’azienda. Il Tar ha accolto l’istanza cautelare, sospendendo l’esecutività dei provvedimenti e fissando la Camera di Consiglio per il 10 luglio, per la trattazione collegiale. I giudici hanno stabilito che la sospensione cautelare «non sembra pregiudicare il pubblico interesse alla continuità del servizio, che non risulta, allo stato, diversamente assicurato; che non è comunque precluso dall’amministrazione di rivalutare la questione, nelle more, nel quadro della convenzione in essere e dei poteri rimessi alle parti in tale contesto».

  • Petrolfer srl
  • Scait consulenza alle imprese

©Riproduzione riservata