• Home
  • Cronaca
  • Ladri di castagne: un fenomeno da non sottovalutare

Ladri di castagne: un fenomeno da non sottovalutare

di Federico Martino

L’associazione culturale "Cilento Futurista – CasaPound Italia" focalizza la sua attenzione sul parco nazionale del Cilento. Il mese di Ottobre è il mese clou della raccolta di castagne e non è difficile trovare "intrusi" che girano per le montagne. Ecco le parole del segretario di CF-CPI Guido D’Amore: "E’ notizia di pochi giorni fa l’arresto da parte dei Carabinieri della stazione di Cuccaro Vetere di tre bracconieri vallesi nel predetto comune. Una piaga questa che purtroppo esiste tutto l’anno. Ma c’è anche un altro problema per i proprietari di piccoli appezzamenti di terreno della zona ma anche in generale in tutto il parco. I ladri di castagne. Questi spesso si ‘mimetizzano’ come cercatori di funghi e invece tendono veri e propri ‘agguati’ nascondendosi dietro la vegetazione e gli alberi. Normalmente – continua D’Amore – raccolgono da terra i frutti quando non sono presenti i proprietari ma non è raro che questi commmettano anche furti di destrezza asportando i sacchi pieni di castagne appena accumulati dai legittimi proprietari. Per causa loro mesi di duro lavoro possono essere rovinati per il raccolto perso e spesso il loro incontro può degenerare in rissa. Invitiamo fortemente la guardia forestale o chi per esso ad aumentare i controlli soprattutto per evitare che, una volta scoperti, questi figuri possano passare da ladri ad aggressori."

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019