• Home
  • Cronaca
  • Giuseppe, 93 anni di dieta Mediterranea: il segreto per vivere a lungo

Giuseppe, 93 anni di dieta Mediterranea: il segreto per vivere a lungo

di Luigi Martino

Giuseppe Romano e Luigi Martino (Foto G. Pellegrino)

Palle d’acqua di mare al posto degli occhi. Voce greve e l’area di chi conosce questo posto meglio di chiunque altro. Mi ha preso, mi ha fatto entrare nella sua bottega senza nemmeno sapere chi fossi. E mi ha accompagnato nel suo mondo. Queste porte le ha aperte per la prima volta 52 anni fa, dopo che per un lungo periodo ha seguito il papà, un’artista cilentano. Dipingeva insieme le chiese. Giuseppe Romano ora ha 93 anni. Profilo del viso che parla, dolce, squillante, vivo. Sicuramente molto più giovane di tanti giovani. E’ uno di quei nonnini longevi del Cilento cresciuto con l’odore della salsedine sempre sotto il naso e con il sogno quotidiano di afferrare una fetta di pane con olio e pomodoro.

E’ tra quelle persone che io amo definire «un’enciclopedia che cammina». Ho avuto fortuna ad incontrarlo. Lo ammetto. Però alla fortuna ci devi andare incontro, la devi un po’ cercare. E sono due giorni che questa fortuna la cercavo qui, su uno dei meravigliosi tetti del Cilento, della vita. Pollica è la patria della dieta Mediterranea e la culla che ospita il Municipio da dove Angelo Vassallo, il sindaco-pescatore ucciso nel 2010 a pochi chilometri dalla bottega di Peppe, aveva guidato la rivoluzione civile che ha trasformato questa fetta di paradiso nel gioiello che è oggi.

Video di Giuseppe Pellegrino Intervista di Luigi Martino

©Riproduzione riservata




A Cura di

Luigi Martino

Fagocito storie miste a facce intrise di granelli di vissuto. Non ho sangue, dentro scorre mare. Assumo pillole di tradizioni e m’incanto di fronte a occhi nuovi. Porto sul groppone il peso perenne di confezionare sempre cose belle. Litigo spesso con i pulsanti della mia Nikon e sono alla continua ricerca di «enciclopedie che camminano». Mentre corro dal mare alle colline del Cilento, sotto al braccio destro ho un Mac; sotto all’altro, invece, un quintale d’umiltà. A caccia di traguardi che si rinnovano in modo perpetuo, colleziono tramonti, ingurgito libri e immagazzino abbracci senza essere sfiorato. Giornalista per professione, video-fotoreporter per ossessione, racconto storie per necessità. Giornalista per professione. Fotografo per passione. Racconto storie per necessità.
Tutti gli articoli di Luigi Martino

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019