• Home
  • Comuni
  • Camerota
  • Grosso incendio sulle colline dell’area marina protetta degli Infreschi e della Masseta

Grosso incendio sulle colline dell’area marina protetta degli Infreschi e della Masseta

di Luigi Martino

Un incendio di dimensioni importanti si è scatenato mercoledì pomeriggio, dopo le 14.00, a ridosso della spiaggia dei Francesi, tra i comuni di San Giovanni a Piro e Camerota. In piena area marina protetta Costa degli Infreschi e della Masseta, incastonato nel Parco nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni, il vallone del Marcellino, confine naturale tra i due comuni sopracitati, è stato avvolto da un rogo scaturito per cause ancora in corso d’accertamento. Sul posto è arrivata la capitaneria di porto. Sono stati allertati i vigili del fuoco. In fumo diversi ettari di macchia Mediterranea. Chi è passato in quella zona a bordo di imbarcazioni, ha scattato foto e girato video che in seguito sono stati postati sui social. Dei fatti sono stati anche informati i sindaci di Camerota, Mario Salvatore Scarpitta, e di San Giovanni a Piro, Ferdinando Palazzo.

©Riproduzione riservata




A Cura di

Luigi Martino

Fagocito storie miste a facce intrise di granelli di vissuto. Non ho sangue, dentro scorre mare. Assumo pillole di tradizioni e m’incanto di fronte a occhi nuovi. Porto sul groppone il peso perenne di confezionare sempre cose belle. Litigo spesso con i pulsanti della mia Nikon e sono alla continua ricerca di «enciclopedie che camminano». Mentre corro dal mare alle colline del Cilento, sotto al braccio destro ho un Mac; sotto all’altro, invece, un quintale d’umiltà. A caccia di traguardi che si rinnovano in modo perpetuo, colleziono tramonti, ingurgito libri e immagazzino abbracci senza essere sfiorato. Giornalista per professione, video-fotoreporter per ossessione, racconto storie per necessità. Giornalista per professione. Fotografo per passione. Racconto storie per necessità.
Tutti gli articoli di Luigi Martino

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019