I Cammini della Campania nella Guida di Repubblica

392

Dal celebre Sentiero degli Dei alla Pedamentina di Napoli, dal caprese Sentiero dei Fortini all’ischitana salita sul Monte Epomeo, fino alla via Francigena del Sannio, al Sentiero di Francesco nel Casertano e alle passeggiate tra le meraviglie della Costa d’Amalfi e del Cilento. Sono ben 36 cammini in tutta la Regione i protagonisti della nuova Guida ai sapori e ai piaceri di Repubblica “Campania – I Cammini”, il volume in edicola a partire da giovedì 11 febbraio 2021 (10,90 euro + il prezzo del quotidiano). 

Dall’entroterra al mare, dai paesaggi urbani ai luoghi più incontaminati, il lettore è  condotto passo passo alla scoperta di bellezze archeologiche, naturalistiche e spirituali. In un viaggio lungo quasi 500 pagine, che non rinuncia, come da tradizione, alla vocazione enogastronomica, perché costellato da centinaia di consigli su dove mangiare, dove comprare e dove dormire, esattamente 622 ristoranti, 201 pizzerie, 392 luoghi del gusto e indirizzi di street food, 129 dimore di charme tra hotel e b&b. 

Ad impreziosire il volume, i Racconti d’Autore, a tema cammini e turismo lento,  realizzati per l’occasione da cinque scrittori simbolo del territorio: Viola Ardone, Antonella Cilento, Francesco De Filippo, Antonio Pascale e Pier Luigi Razzano. Ogni racconto è poi accompagnato da un’opera inedita di artisti come Piero Pizzi Cannella, H.H.Lim, Stefano Di Stasio, Alessandra Giovannoni e Paola Gandolfi. Testimonial d’eccezione delle bellezze della Campania sono inoltre quattro personaggi protagonisti di interviste inedite: il celebre “paesologo” Franco Arminio, il nuotatore Massimiliano Rosolino, l’attrice Lina Sastri e Carolina Rosi, che invece scrive di suo pugno un emozionante viaggio tra ricordi e luoghi. 

«Nel realizzare questa Guida che ci porta a piedi tra le meraviglie della Campania, oltre a suggerire una modalità compatibile con i difficili momenti che il mondo sta vivendo, oltre a sollecitare una conoscenza del territorio che possa convivere in simbiosi con la natura, ci è parso di scoprire un tratto di racconto in grado di riportare alla memoria personaggi, storie, documenti ed emozioni che hanno fatto della Campania un unicum nel panorama delle bellezze del pianeta», scrive nella sua introduzione il direttore delle Guide di Repubblica, Giuseppe Cerasa; mentre il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, nella sua prefazione aggiunge: «L’obiettivo è la valorizzazione e la tutela del paesaggio e del patrimonio (umano, artistico, ambientale), che consente di coniugare i valori antichi con lo sviluppo economico grazie allo sviluppo ed innovazione di un nuovo prodotto turistico che ha diramazioni ed a cascata su altri settori […] Questa Guida è un contributo importante di conoscenza e per raggiungere gli obiettivi insieme ai nostri concittadini».

Ad arricchire la Guida, anche i focus 20 piccoli artigiani del gusto, come agricoltori e allevatori, da scoprire insieme ai loro prodotti, dai limoni della Penisola Sorrentina ai fichi bianchi del Cilento. Chiude il volume il capitolo dedicato ai Produttori di Vino, per la prima volta esplorati secondo i terroir, alla scoperta delle specificità di zone come il Sannio, la Costiera e le isole del Golfo.

©Riproduzione riservata