• Home
  • Politica
  • Vallo della Lucania: l’associazione culturale “Cilento Futurista – CasaPound Italia” si interroga sull’impianto di compostaggio di Ficarolle

Vallo della Lucania: l’associazione culturale “Cilento Futurista – CasaPound Italia” si interroga sull’impianto di compostaggio di Ficarolle

di Giuseppe Galato

L’associazione culturale "Cilento Futurista – CasaPound Italia" punta i riflettori sull’impianto di compostaggio di Ficarolle, localita’ del comune di Vallo della Lucania, ideato per essere la soluzione per lo smaltimento dei rifiuti che verrebbero trasformati in sostanze utili, ma in realtà ancora una semplice discarica nelle colline vallesi.

"L’opera era stata annunciata in pompa magna – afferma il segretario di CF-CPI Guido D’Amore – e nei programmi doveva essere conclusa entro fine 2008. Sul nostro sito internet http://www.cilentofuturista.tk/ si puo’ dare un occhiata alla situazione attuale: un area verde ( ormai invasa/devastata dalla spazzatura ) ma di strutture per il riciclo neanche l’ombra.

I 49 comuni cilentani del ‘Consorzio rifuti Salerno 4’ tutt’oggi sono costretti a spedire i loro rifiuti organici presso l’impianto di compostaggio di Enna – continua D’Amore – con un ovvia maggiorazione nel costo per gli enti pubblici e, a cascata, sui contribuenti. Il sindaco Cobellis è stato tra i primi ad annunciare l’impianto progettato dall’architetto Pasquale Del Duca.

Aspettiamo risposte chiare da parte del primo cittadino vallese che ha avuto da subito a cuore il tema del riciclaggio dei rifiuti, per sapere quanto ancora la gente debba aspettare prima di vedere normalizzata la situazione".

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019