Infarto sul palco, è morto il cantante Mango: sconcerto nel Cilento che ha tanto amato il suo vicino di casa

Mango si è accasciato sul palco del ‘Palaercole’ di Policoro ed è stato immediatamente soccorso e trasportato in ospedale, dove però è arrivato già morto. La notizia della sua scomparsa è subito rimbalzata sui socialnetwork. Sgomenti i fan su twitter e facebook, dove la pagina ufficiale riporta la notizia con un secco e scioccato «Pino è morto». In molti ricordano il cantautore con pensieri e brevi brani tratti dai suoi successi. «La nostra rondine è volata via…un poeta della musica», è l’ultimo saluto di una fan. Il cordoglio arriva anche dal vicino Cilento e Vallo di Diano. Sconcerto e commozione sul web per la scomparsa di «un vicino di casa». Mango dall’inizio della sua carriera fino all’ultimo giorno da cantautore di fama internazionale ha raccolto migliaia di fan’s anche e soprattutto nei paesi limitrofi al territorio lucano. 

Giuseppe Mango, per gli amici Pino, nasce il 6 novembre del 1954 a Lagonegro, in provincia di Potenza. Nel 1975 va a Roma e incide per la Rca italiana l’album «La mia ragazza pèun gran caldo», che sarà pubblicato nel 1976. Due brani attirano l’attenzione di Patty Pravo che decide di inserirli nel suo album «Tanto». Anche Mia Martini è attratta dalle melodie di Mango e inserirà una canzone di Mango nel suo album «Che vuoi che sia… se t’ho aspettato tanto». Il successo arriva negli anni ottanta e viene consacrato con la partecipazione al Festival di Sanremo, dove nel 1985 vince il premio della critica con «Il viaggio». Calcherà ancora molte volte il palco della città dei fiori, sette volte come cantante e due come compositore. La sua lunga carriera lo vede lavorare, tra gli altri, con Mogol, Lucio Dalla, Franco Battiato, Claudio Baglioni e Andrea Bocelli. Dallo scorso 25 aprile è in radio «Scrivimi», celebre brano di Nino Buonocore, anticipazione del nuovo album di cover in uscita il 27 maggio dal titolo «L’amore è invisibile» (su etichetta Columbia Sony Music). Nel disco tre inediti e riletture di Sting, U2, De Andrè, Battisti, Minghi, Don Backy, Beatles, Bowie, Pino Daniele e una canzone della tradizione sarda.

©Riproduzione riservata