• Home
  • Politica
  • CIRIELLI: “don Gianni Citro appenda l’abito al chiodo”

CIRIELLI: “don Gianni Citro appenda l’abito al chiodo”

di Maria Mazzeo

Il Presidente della Provincia di Salerno, in questi giorni in vacanza a Marina di Camerota, non risparmia la sua opinione sul caso don Gianni Citro, il sacerdote neo tesserato PD:  “Non è più credibile come prete. Dovrebbe fare una scelta: o la politica o la chiesa. È lecito avere delle simpatie politiche o delle preferenze, e io stesso – continua Cirielli – sono stato votato da prelati, ma di certo non hanno fatto comizi dai palchi o sbandierato in altro modo la loro decisione”.
Il riferimento qui è sicuramente alle dichiarazioni di fuoco di don Citro dal palco della scorsa edizione del Meeting del Mare, in piena campagna elettorale e quanto afferma Cirielli sottolinea, ancora una volta, il senso della decisone attuata subito dopo l’ascesa a palazzo Sant’Agostino, ovvero la destituzione di don Citro dagli incarichi di direttore artistico degli eventi musicali della provincia di Salerno. “Il tesseramento di don Gianni al PD probabilmente va interpretato come un desiderio di mantenere i rapporti con coloro che lo hanno favorito nella passata stagione politica, spero comunque che non nasconda secondi fini. Staremo comunque a vedere”. E poi riprende: "Il Meeting? Non lo farà più lui o se vorrà se lo faccia da solo", ha concluso Cirielli.
Il neo Presidente della Provincia  si esprime anche sulle priorità della sua giunta ed ha così dichiarato: “Sicuramente la viabilità. Il Cilento va meglio ancora collegato. Con l’assessore ai lavori pubblici, Marcello Feola, anch’egli cilentano, stiamo lavorando per sviluppare ancora meglio questo aspetto e i primi risultati si sono già visti, come la riapertura dei lavori della Fondo Valle Calore, che collegherà il Cilento interno con la valle del Sele”. Oltre a ciò, il Presidente Cirielli annuncia la realizzazione di una bretella autostradale a 2 corsie tra Battipaglia e Agropoli che risolva l’attuale strozzatura del traffico in quel tratto.
In questi giorni Cirielli ha avuto l’occasione di incontrare gli eletti della sua lista nel collegio Camerota-Pisciotta, Attilio Pierro, ma anche Antonio Troccoli. Inoltre, a proposito dell’incontro con alcuni membri dell’amministrazione comunale di Camerota di qualche sera fa, dice: “C’è molto da lavorare, ma credo che non avremo difficoltà a trovare lo spazio per un profiquo dialogo, del resto, buona parte degli eletti sono di destra”.

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019