• Home
  • Attualità
  • La Certosa di Padula ospita le associazioni dei ‘Testimoni di giustizia’ e ‘Joe Petrosino’

La Certosa di Padula ospita le associazioni dei ‘Testimoni di giustizia’ e ‘Joe Petrosino’

di Pasquale Sorrentino

Una sede unica, a Padula, che unisca l’Associazione Internazionale “Joe Petrosino” e l’associazione nazionale dei Testimoni di giustizia, con questo spirito è stato chiesto ed ottenuto di riunire sotto lo stesso tetto, nella stessa “casa”, due realtà impegnate fortemente sui temi della legalità. L’associazione dei Testimoni era ubicata nei locali della casa comunale di Padula e, con un atto amministrativo, è stato approvato il trasferimento nei locali dell’Associazione “Joe Petrosino”, ubicati nella corte Esterna della Certosa di San Lorenzo di Padula.

«Ricordiamo che i Testimoni di Giustizia, a rischio della propria incolumità, hanno denunciato il malaffare e mantenuto alti i valori della Giustizia e della Legalità e che costituiscono oggi un riferimento importante per le nuove generazioni, insegnando loro che certi valori sono insostituibili e vanno sempre più rafforzati – spiega il Presidente dell’associazione Int.le Joe Petrosino, Vincenzo La Manna – Troppo spesso questi veri protagonisti della lotta alle mafie, alla corruzione ed al malaffare sono dimenticati o peggio lasciati soli, senza le opportune protezioni e ridotti alla povertà dopo aver avuto il coraggio della denuncia e la forza di andare contro corrente in un Paese con larghe sacche di omertà ad ogni livello».

«Riteniamo prioritario per l’Associazione Internazionale Joe Petrosino, essere accanto e sostenere i Testimoni di Giustizia, i quali non devono essere considerati un peso per uno Stato che vuole e deve sconfiggere le mafie», chiosa La Manna. L’associazione dei Testimoni di giustizia, guidata da Ignazio Cutrò, aveva scelto proprio la città della Certosa e di Petrosino, prima vittima di mafia della storia, quale propria sede. Più volte Cutrò è giunto a Padula per degli incontri pubblici, anche presso il liceo, con i ragazzi, ma ha partecipato ad eventi anche nella provincia di Salerno, insieme all’associazione Int.le “Joe Petrosino”. Un connubio importante, che segna vicinanza e comune sentire, ma soprattutto un lavoro sinergico per diffondere la cultura della legalità ad ogni livello. Riuniti in una stessa casa, si rafforzeranno ulteriormente rapporti già consolidati da tempo.

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019