• Home
  • Comuni
  • Agropoli
  • La criminologa Roberta Bruzzone al Settembre culturale di Agropoli racconta il delitto Versace

La criminologa Roberta Bruzzone al Settembre culturale di Agropoli racconta il delitto Versace

di Redazione

Venerdì 16 settembre al Castello Angioino di Agropoli l’avvocato Benedetta Sirignano ha dialogato con la criminologa Roberta Bruzzone introducendo la sua ultima opera letteraria sul delitto Versace. Opera della quale, Santo, fratello di Gianni, ha ringraziato pubblicamente la Bruzzone per aver documentato l’omicidio del fratello con atti giudiziari alla mano e dovizia di indagine. La sala era gremita, applausi tra il grande fervore ed attesa per la criminologa più famosa d’Italia. Un ennesimo appuntamento di successo al Settembre Culturale, la rassegna letteraria giunta alla quindicesima edizione, ideata dal consigliere comunale Francesco Crispino.

Medusa, in greco antico significa “comando, fascino e al tempo stesso seduzione e mostruosità della bellezza”, la capacità straordinaria che l’arte ha di cogliere in un attimo le sfumature più preziose della vita, dell’amore e della morte. Ma neppure un simbolo così potente, che ha attraversato i secoli, poteva proteggere il suo creatore… Nel 1997 in Florida, nella città di Miami, accade un fatto gravissimo.

La mattina del 15 luglio nella centralissima Ocean Drive di Miami Beach, sotto gli occhi di numerosi testimoni, viene ucciso con due colpi di pistola alla testa lo stilista italiano Gianni Versace. Fin da subito si sospetta che l’assassino sia Andrew Cunanan, un gigolò omosessuale di 27 anni che negli ultimi mesi ha già ucciso altre quattro persone, diventando così un serial killer tra i più ricercati d’America.

Il titolo del libro incurioscisce da subito: “Autopsia di un delitto impossibile”. Nel senso che si tratta di un delitto prevedibile che si poteva evitare. Cunanan, l’assassino di Versace, secondo la Bruzzone è un narcisista maligno, uno spree killer, un soggetto che uccide in un raptus di violenza compulsiva e incontrollabile all’interno di un intervallo temporale senza il periodo di raffreddamento (cooling off) tra un omicidio ed un altro.

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019