• Home
  • Cronaca
  • La proposta di Marotta: un defibrillatore su tutti i treni che arrivano nel Cilento

La proposta di Marotta: un defibrillatore su tutti i treni che arrivano nel Cilento

di Marianna Vallone

«Un defibrillatore su tutti i treni che arrivano nel Cilento». E’ la proposta lanciata da Gino Marotta, sindaco del piccolo Comune di Celle di Bulgheria. «Nonostante la notevole affluenza di viaggiatori diretti in treno nel Cilento – spiega il primo cittadino – nessun convoglio è dotato di defibrillatore. Mi auguro che Trenitalia intervenga immediatamente prevedendo strumenti salvavita a bordo di ogni treno». Poi continua. «La presenza dei defibrillatori è di fondamentale importanza per la sicurezza dei viaggiatori e anche dei dipendenti – aggiunte Marotta – In caso di arresto cardiaco improvviso, evento che può colpire chiunque e in qualsiasi fascia d’età, è necessario un soccorso immediato entro e non oltre i primi 3 minuti. Affinchè questo avvenga è necessario installare un defibrillatore su ogni treno e formare il personale ferroviario. Sarebbe opportuno, inoltre, dotare di questo importante strumento salvavita anche le principali stazioni ferroviarie. Auspico nella sensibilità dei vertici delle Ferrovie e delle istituzioni competenti».

©Riproduzione riservata




A Cura di

Marianna Vallone

Giornalista per professione e comunicatrice per passione, sono alla continua ricerca di storie da raccontare e tramonti da immortalare. Nata sulla costa di Maratea ma morigeratese da sette generazioni. Vivo nel cuore verde del Cilento e sono felice. Faccio domande anche quando conosco le risposte, perché continuo a pensare che l’essere umano sia il viaggio più bello da fare.
Tutti gli articoli di Marianna Vallone

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019