Evade da casa mentre è ai domiciliari per rapina, sono scattate le manette

0
18

Ieri il G.I.P. del Tribunale di Roma ha emesso l’ordinanza di custodia cautelare in carcere per M.S., giovane ventiseienne di Rofrano, ordinanza emessa dopo le indagini dei carabinieri di Laurito, agli ordini del maresciallo capo Francesco Benevento. I carabinieri di Laurito, diretti sul posto dal maresciallo capo Francesco La Rocca, dopo le indagini hanno fatto scattare le manette stamani all’alba ai polsi del giovane, dopo varie evasioni dagli arresti domiciliari. Le indagini si sono svolte in seguito alle voci e lamentele dei cittadini rofranesi nei confronti di M.S. Uscendo di casa, e quindi violando gli arresti domiciliari, terrorizzava un pò tutti scatenando risse e facendo il prepotente verso chiunque, addirittura ferendo in qualche circostanza giovani del paese. Il tutto ha insospettito i militari che dopo alcuni appostamenti eseguiti in collaborazione dei colleghi di Sapri al comando del luogotenente Resciniti, hanno raccolto le prove per poter incriminare l’evaso che era agli arresti per una rapina ad un ufficio postale di Roma fatta a maggio 2010 ora e nel carcere di Vallo della Lucania.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here