• Home
  • Cultura
  • Francesco Forgione presenta a Sapri il suo ultimo libro

Francesco Forgione presenta a Sapri il suo ultimo libro

di Marianna Vallone

Il forte impegno contro la mafia ha portato Francesco Forgione a scrivere, già nel 1994, “Oltre la cupola, massoneria, mafia e politica”, nel 2003 “Amici come prima, storie di mafia e politica nella seconda repubblica”, nel 2008 ha pubblicato “’Ndrangheta. Boss luoghi e affari della mafia più potente al mondo”  e, nel 2009, “Mafia Export”.
E proprio quest’ultimo lavoro sarà presentato, presso l’aula consiliare del comune di Sapri, il prossimo 6 novembre.
Il libro, edito da Baldini Castoldi Dalai Editori, racconta dettagliatamente gli insediamenti delle tre mafie italiane nel mondo attraverso una ricca narrazione di storie documentate in atti giudiziari (ricostruzione di sentenze, ordinanze di rinvio a giudizio, informative della polizia ecc..): una sorta di censimento delle mafie nel mondo descritte anche attraverso una ‘mappatura geo-criminale’, un elenco delle famiglie mafiose e il loro lavoro nel mondo.
E’ un modo per sensibilizzare l’opinione pubblica, per informare quanti non conoscono l’attività mafiosa italiana all’estero e far conoscere a giovani e meno giovani l’ormai mondiale sistema economico di questo “made in Italy” che non conosce fine.
L’incontro con il giornalista-scrittore Francesco Forgione sarà presentato dal prof. Geppino Fiorenza, coordinatore regionale di Libera, e dal giornalista  Salvatore Paradiso, ed è aperto a tutti.

©Riproduzione riservata




A Cura di

Marianna Vallone

Giornalista per professione e comunicatrice per passione, sono alla continua ricerca di storie da raccontare e tramonti da immortalare. Nata sulla costa di Maratea ma morigeratese da sette generazioni. Vivo nel cuore verde del Cilento e sono felice. Faccio domande anche quando conosco le risposte, perché continuo a pensare che l’essere umano sia il viaggio più bello da fare.
Tutti gli articoli di Marianna Vallone

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019