• Home
  • Attualità
  • L’imprenditore cilentano Roberto Esposito lancia la startup per il metaverso

L’imprenditore cilentano Roberto Esposito lancia la startup per il metaverso

di Luigi Martino

Dai social media al metaverso, passando per il crowdfunding. L’imprenditore cilentano, Roberto Esposito, già founder e CEO di DeRev e della startup Giffoni Innovation Hub – creata e rivenduta con successo nel 2020 -, lancia sul mercato Alterside: una Metaverse Agency pensata per portare i brand nel mondo virtuale, accompagnandoli nella costruzione del proprio posizionamento e curando tutti gli aspetti di progettazione e realizzazione degli ambienti e delle esperienze.

“Ho scommesso sui social media – ha ricordato Roberto Esposito – quando tutti si chiedevano a cosa servissero le community o perché bisognasse aprire una pagina Facebook, e poi sul crowdfunding quando nessuno sapeva cosa fosse. In questi anni il settore digital è cambiato tantissimo, le tecnologie e le idee innovative si sono susseguite a ritmi forsennati, ma ora il metaverso merita tutta la nostra attenzione: non sarà una rivoluzione, ma un’evoluzione; non sostituirà il digitale, ma aggiungerà una terza dimensione; non ci priverà di ciò che amiamo nella vita fisica di tutti i giorni, ma amplierà le nostre occasioni di vita, di scoperta, di incontro e di connessione”.

Alterside si propone come porta d’accesso al metaverso che, partendo dal posizionamento del brand e dallo sviluppo della tecnologia, realizza location, tour immersivi, oggetti digitali, e-commerce, spazi di lavoro e videogame, e organizza eventi ed esperienze. Tanti i settori che possono pensare alla propria presenza nei mondi virtuali, dove molte applicazioni pratiche sono già disponibili, come la possibilità di avere un ufficio, una filiale o un negozio, vendere o esporre servizi e prodotti, lavorare su prototipi o formare il personale, coinvolgere gli utenti o coltivare il legame con le community.

Oltre ai servizi alle imprese, Alterside nasce accompagnata da un’Academy specializzata e aperta a tutti, con corsi dedicati a chi vuole semplicemente capirne di più, una proposta formativa per approfondire implicazioni e opportunità, e moduli didattici per imparare a creare mondi e oggetti virtuali. I corsi saranno tenuti da esperti e tecnici, e saranno caratterizzati da un approccio molto pratico e dimostrativo.

“Ci sarà anche un orientamento scolastico per i ragazzi del triennio delle scuole superiori di secondo grado e moduli per gli universitari che saranno attivati in collaborazione con gli Atenei – ha annunciato Roberto Esposito -. Da anni, sui miei canali social Instagram e YouTube, nelle scuole e nelle università, sono personalmente impegnato nella divulgazione digitale, convinto che soltanto una maggiore consapevolezza ci mette in condizione di cogliere i vantaggi dei mondi che abitiamo e di non subirli in maniera passiva. Ora ho deciso di dedicare questi incontri ai ragazzi e ai giovani adulti che devono pensare al proprio futuro, per raccontare loro le occasioni professionali che arrivano dal metaverso, di cosa hanno bisogno le aziende che operano nella realtà virtuale e quali percorsi di studi possono aiutarli a costruire le giuste competenze”.

©Riproduzione riservata




A Cura di

Luigi Martino

Fagocito storie miste a facce intrise di granelli di vissuto. Non ho sangue, dentro scorre mare. Assumo pillole di tradizioni e m’incanto di fronte a occhi nuovi. Porto sul groppone il peso perenne di confezionare sempre cose belle. Litigo spesso con i pulsanti della mia Nikon e sono alla continua ricerca di «enciclopedie che camminano». Mentre corro dal mare alle colline del Cilento, sotto al braccio destro ho un Mac; sotto all’altro, invece, un quintale d’umiltà. A caccia di traguardi che si rinnovano in modo perpetuo, colleziono tramonti, ingurgito libri e immagazzino abbracci senza essere sfiorato. Giornalista per professione, video-fotoreporter per ossessione, racconto storie per necessità. Giornalista per professione. Fotografo per passione. Racconto storie per necessità.
Tutti gli articoli di Luigi Martino

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019