L’invito poetico censurato a Sala Consilina arriva ad Acri

di Pasquale Sorrentino

L’invito poetico censurato a Sala Consilina sta girando in vari paesi. Dopo Padula, Altavilla Silentina, Camerota e Laurito (sulle bustine da zucchero) ora è approdato ad Acri. “Ma qui gioco in casa – ha reso noto il paesologo Franco Arminio -, sono cittadino onorario del grande paese calabro. Ovviamente si possono anche fare manifesti più piccoli. La poesia deve uscire dalle nicchie dove è stata per troppo tempo, spesso sotto il controllo di poeti dal cuore stitico”.

©Riproduzione riservata