Lotteria Italia, primo premio nel Salernitano: vinti 5 mln euro

0
1913
Il tipico corno portafortuna accanto ai biglietti della lotteria

Lotteria Italia 2019, la diretta dell’estrazione di questa sera è in pieno svolgimento su Rai Uno. Amadeus guida la corsa all’estrazione che a cavallo della mezzanotte indicherà i nuovi milionari italiani durante la trasmissione I soliti ignoti come sempre ricca di star dello spettacolo a partire da Sabrina Ferilli. Alta tensione quando nella fese finale è iniziata la fase per abbinamento dei cinque biglietti più importanti ai cinque concorrenti e cinque simboli, con Riccardo Rossi che ha dominato il gioco. Le prime emozioni c’erano state in avvio quando i cinque biglietti che assegneranno i premi più consistenti sono stati portati in studio e sistemati in teche trasparenti davanti anche a Loretta Goggi, Frank Matano, Riccardo Rossi, Alessio Boni, Paolo Fox e parte del team di “Non ci resta che il crimine”, ovvero Massimiliano Bruno, Alessandro Gassmann e Marco Giallini.

Ecco i primi comunicati dall’Agenzia Dogane e Monopoli dei primi cinque biglietti estratti di prima categoria non ancora abbinati ai premi della Lotteria Italia, tra questi quello da 5 milioni:

SERIE – NUMERO – VENDUTO A

G 154304 Sala Consilina (Salerno) – A03 SA-RC vince 5 milioni di euro
E 265607 Pompei (Napoli) – Via Roma 59 vince un milione e 500mila euro
E 449246 Napoli – Piazza Principe Umberto vince due milioni e 500mila euro
P 386971 Torino – Corso Traiano 158 vince un milione di euro
F 075026 Fabro (Terni) – A1 MI-NA vince 500 mila euro

I PREMI DA 50 MILA EURO
Le serie e i numeri dei 50 biglietti estratti di seconda categoria del valore di 50.000 euro ciascuno:

I 274888 OSTRA VETERE (AN)
F 498108 VALLATA (AV)
F 390919 RIMINI (RN)
R 314320 ROMA (RM)
O 147211 TORINO (TO)
C 145861 BAGNO A RIPOLI (FI)
A 287738 ISOLA RIZZA (VR)
D 306495 MILANO (MI)
C 287214 ROVATO (BS)
C 368903 ARDEA (RM)
A 173041 ROMA (RM)
D 110210 RENDE (CS)
M 377086 MILANO (MI)
L 128274 SESTRI LEVANTE (GE)
D 110125 GUIDONIA MONTECELIO (RM)
D 086101 MESSINA (ME)
B 374738 ROZZANO (MI)
D 364954 ROMA (RM)
P 350392 VERBANIA (VB)
E 104858 ZOLA PREDOSA (BO)
C 166463 RICCIONE (RN)
M 393499 S. ZENONE AL LAMBRO (MI)
O 368802 FRASCATI (RM)
D 288046 SIROR (TN)
G 124020 MODENA (MO)
F 236454 MONTEROTONDO (RM)
F 393220 NAPOLI (NA)
A 020572 PESCARA (PE)
E 164072 SALA CONSILINA (SA)
F 311760 MILANO (MI)
P 001813 RAVENNA (RA)
G 290743 SESTO SAN GIOVANNI (MI)
C 373341 ARESE (MI)
R 433509 ROMA (RM)
R 098556 PIETRASANTA (LU)
M 083822 ROMA (RM)
C 422166 VENEZIA (VE)
O 160746 MILANO (MI)
I 094754 ANTRODOCO (RI)
G 173049 SIRACUSA (SR)
A 029829 PESCARA (PE)
D 127008 ZOLA PREDOSA (BO)
F 420147 GIARRE (CT)
C 381115 ROMA (RM)
P 472937 CASTELVETRANO (TP)
Q 121038 TRAPANI (TP)
D 202580 ROMA (RM)
C 121622 ROMA (RM)
D 486715 VALMONTONE (RM)
Q 160562 RESCALDINA (MI).

Sono 205 i premi per un importo complessivo di oltre 16 milioni di euro. In questa edizione, ricordano dai Monopoli, sono stati venduti circa 7 milioni di biglietti (6.955.460). I premi dei 205 biglietti vincenti saranno così distribuiti:

Premi di prima categoria. Primo premio euro 5.000.000 – secondo premio euro 2.500.000 – terzo premio euro 1.500.000 – quarto premio euro 1.000.000 – quinto premio euro 500.000

Premi di seconda categoria. 50 premi da euro 50.000

Premi di terza categoria. 150 premi da euro 25.000 Ai rivenditori presso i quali sono stati acquistati i biglietti vincenti è stato riservato un premio complessivo di 75.500 euro. L’elenco dei biglietti vincenti sarà disponibile sul sito ufficiale.

Amadeus ai Soliti Ignoti rivela i biglietti vincenti

Senza Gratta e Vinci vendita ai livelli 2012
Il dato preciso dice 6 milioni e 955 mila biglietti venduti e il responso è netto: dal 2012 (quando si attestò a 6 milioni e 969 mila tagliandi), fa sapere Agipronews, la Lotteria Italia non faceva segnare un dato così negativo, inferiore del 19,1% alla vendita dello scorso anno. Improbabile che in soli dodici mesi gli italiani si siano così drasticamente distaccati da un prodotto che fa pur sempre parte del costume nazionale. Piuttosto, si può puntare l’attenzione sul grande assente di quest’anno: il gratta e vinci accluso al biglietto della Lotteria. Un abbinamento introdotto dal 2006 e che quell’anno generò subito la cifra record di quasi 16 milioni di biglietti venduti. Tanto che un comunicato dei Monopoli di Stato riportava: «La nuova formula di gioco, che ha legato il biglietto tradizionale della Lotteria Italia 2006 a una lotteria istantanea, ha incontrato l’evidente favore del pubblico che ha avuto la possibilità di partecipare contemporaneamente a due lotterie». Possibilità negata quest’anno, con evidenti conseguenze sulla vendita. Le regioni cha hanno accusato il maggiore calo, riferisce Agipronews, sono state Puglia (-27%), Calabria (-24,8%), Friuli (-24,7%) e Trentino-Alto Adige (-24,1%). L’appeal della Lotteria è rimasto invece vicino ai livelli dell’anno scorso in Basilicata (-7,6%) e Valle d’Aosta (-8,9%). Inferiore al dato nazionale anche il calo nel Lazio (-14,8%).

Vendite in calo
Quest’anno, ricorda Agipronews, sono stati venduti 6,9 milioni di tagliandi, con una raccolta prossima ai 35 milioni di euro e sono stati distribuiti premi giornalieri per 770.000 euro. Il dato segna un calo del 19% rispetto alla precedente edizione, quando furono staccati 8,6 milioni di biglietti. Per trovare un dato analogo bisogna risalire al 2012, mentre nelle tre edizioni scorse la soglia degli 8 milioni era stata sempre superata. Gli anni d’oro, con “Carramba” l’edizione più ricca – Per trovare l’età d’oro della Lotteria bisogna risalire al periodo tra gli anni Ottanta e Novanta, quando le vendite erano anche superiori ai 30 milioni di biglietti: il record assoluto appartiene al 1988 con 37,4 milioni di tagliandi staccati. Il premio più ricco, ricorda Agipronews, è stato da 15 miliardi di lire, assegnato in due edizioni, entrambe abbinate a “Carramba che sorpresa”, nel 1998 e nel 1999. Dal 2001 in poi, il primo premio è sempre stato da 5 milioni, tranne che in due occasioni: i 6 milioni messi in palio nel 2003 e i due primi premi da 5 milioni di euro del 2009, uno dei quali rimesso in gioco grazie alla poca memoria del vincitore dell’anno precedente che non incassò il premio top.

Dal 2002 “dimenticati” 28 milioni
E’ di 28 milioni di euro il totale dei premi non riscossi della Lotteria Italia dal 2002 aoggi. La storia della Lotteria Italia è costellata da dimenticanze milionarie. Il primato degli ’sbadati’ appartiene all’edizione 2008/2009, quando a non essere reclamato fu il primo premio da 5 milioni di euro, venduto a Roma (e rimesso poi in gioco l’anno successivo). L’ultimo “black out” milionario fu due anni fa, con un biglietto da 2 milioni di euro mai riscosso.

La fortuna viaggia in autostrada
L’Autogrill, fa sapere Agipronews, è un luogo particolarmente caro alla tradizione della Lotteria Italia. Nelle ultime dieci edizioni, i premi vinti nelle aree di sosta hanno regalato complessivamente 32,5 milioni, considerando solo i premi di fascia più alta. Nell’ultima edizione la fortuna si è fermata nell’Autogrill La Macchia Ovest di Anagni (Frosinone), dove è stato venduto il tagliando che ha vinto il primo premio da 5 milioni. Nella storia recente della Lotteria l’edizione più fortunata per i “giocatori viaggianti” è stata quella del 2005: ben 9 milioni grazie al primo, al secondo e al quarto premio, rispettivamente da 5 milioni, 3 milioni e 1 milione di euro, quella più avara è stata nel 2014, con appena 500mila euro.

©Riproduzione riservata

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here