• Home
  • Politica
  • Un giovane di Lustra alla guida dell’IDV Giovani Salerno

Un giovane di Lustra alla guida dell’IDV Giovani Salerno

di Luca De Martino

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il 14 settembre 2010 abbiamo pubblicato un articolo relativo alle elezioni del Coordinamento giovanile dell’Italia dei Valori di Salerno e provincia. L’unità del gruppo giovanile ha permesso di eleggere un nome su tutti, a mozione unica, Luigi Guerra. Abbiamo incontrato il giovanissimo Guerra per porgli alcune domande sull’attuale situazione dell’Italia dei Valori a livello nazionale e locale.

D – Buongiorno Luigi, ci siamo lasciati l’ultima volta con una buona notizia, la sua elezione come Coordinatore giovanile dell’Italia dei Valori di Salerno. Da allora all’interno del partito sembra siano cambiate tante cose e attualmente sono abbastanza evidenti delle difficoltà di “identità” del partito stesso. Secondo Lei da cosa dipendono queste difficoltà e perché in tanti, all’interno del partito, parlano di “questione morale”?

R – Come tutti sanno il nostro è un partito nuovo che si sta ancora trasformando da movimento a partito politico, per cui può capitare che qualcuno pensi di più agli interessi personali che a quelli sociali. Bisogna che queste persone vengano allontanate al più presto. Una “ricetta” per contrastare questa malattia? puntare di più sui giovani che mettono la passione vera e le idee nuove per contribuire alla crescita del nostro partito.
 
D – Come ben sa, il passaggio di alcuni deputati dall’Italia dei Valori al Pdl ha permesso al Governo di ottenere la fiducia. Cosa spinge gli antiberlusconiani per eccellenza a rivestire il ruolo insolito di fidati Berlusconiani?

R – Su questa domanda sarò molto preciso. Secondo la mia opinione molte persone usano questo partito come un Taxi, credo che questo possa essere evitato solo costruendo il partito dalla base e di non accogliere nel nostro partito i così detti “pacchetti di voti”. Preferirei che nel nostro partito entrassero dei pacchetti di idee nuove che contribuissero alla crescita.

D – Come sta lavorando il Suo partito nel Cilento e che progetti ci sono in cantiere?

R – Nel Cilento come in tutta la provincia di Salerno, a mio avviso, stiamo lavorando molto bene e ci sono molti progetti in cantiere, cito quelli più importanti: la scuola di formazione politica per i giovani che a breve partirà e ci tengo a precisare che sarà aperta a tutti i ragazzi; ad Agropoli nei prossimi giorni inizieranno, grazie anche al vice coordinatore provinciale senior, i corsi di lingua italiana per gli stranieri e in ultimo la scuola di formazione turistica che a breve farà tappa anche nelle zone del Cilento con rilascio di attestato a tutti i partecipanti.

D – I giovani dell’Idv di Salerno sembra siano molto uniti a differenza dei “veterani” che militano nel Partito da anni. Come mai questa differenza?

R – Su questo non sono molto d’accordo perché a mio avviso grazie alla mediazione del nostro coordinatore provinciale senior Luciano Ceriello a Salerno all’interno del partito si è trovato quel giusto equilibrio. Come in tutte le cose ci sono delle decisioni che non possono essere apprezzate e sono contestate però credo che ci sia quel giusto confronto che fa bene alla crescita del partito.

D – In conclusione, in questi ultimi giorni del 2010, che bilancio pensa di fare sul suo operato come neo-coordinatore del partito giovani e Lei essendo di Lustra in cosa l’Idv s’impegnerà per lo sviluppo dei nostri territori?

R – Un bilancio certamente positivo per questo 2010 , a livello politico come giovanile abbiamo raggiunto risultati brillanti siamo stati presenti in tutte le manifestazioni regionali e nazionali. Nel congresso regionale giovanile, siamo stati una componente determinante per la elezione del neo coordinatore regionale poichè dall’inizio abbiamo sostenuto la mozione del candidato Ivan Scannapiecoro, mozione risultata vincente e siamo l’unica provincia della regione Campania che ha due componenti nell’esecutivo regionale. Vorrei ricordare che il vice coordinatore regionale è della provincia di Salerno, questo grazie alla compattezza del gruppo giovani della nostra provincia.
Un’altra vittoria per il nostro gruppo giovani è il forte radicamento che stiamo avendo su tutto il territorio provinciale. Molti giovani si avvicinano al nostro partito e in questi giorni abbiamo fatto tappa ad Agropoli dove sta nascendo un nuovo gruppo di giovani. così come a Castelcivita. Abbiamo in programma altri appuntamenti che sanciranno la creazione di nuovi circoli su tutto il territorio provinciale e cilentano.
Essendo un cilentano darò voce ai problemi della nostra terra, portandoli all’attenzione delle istituzioni provinciali e regionali grazie alla collaborazione del consigliere provinciale e regionale.
Vorrei concludere con un messaggio di augurio a tutti i miei concittadini  cilentani  affinché il 2011 doni tantissima felicità e serenità, che doni la speranza e la forza ai giovani di rimanere nelle nostre terre e di trovare un lavoro contribuendo così alla crescita del nostro territorio.

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019