Malasanità, donna operata di colecisti muore in ospedale

Un altro caso di malasanità. Un’altra vittima per una «banale» operazione. Accade alle porte del Cilento, all’ospedale Maria Santissima Addolorata di Eboli. E’ la storia di una donna di 70 anni, che qualche settimana fa si è recata dal dottore perchè lamentava disturbi alla pancia. Il medico ha visitato la paziente e ha ordinato una operazione di colecisti. Ma qualcosa «non sarebbe andata nel verso giusto». La 70enne, ex insegnante salernitana ormai in pensione, non si è più risvegliata ed è morta in sala operatoria. Una tragedia. La famiglia, incredula, vuole vederci chiaro. Come il direttore sanitario del plesso ospedaliero. E’ stato lui, in prima persona, a disporre il sequestro della salma. Dai corridoi dell’ospedale, i ben informati affermano che la paziente sarebbe morta «per un arresto cardiaco». Il cadavere verrà sottoposto all’esame autoptico, anche se serve l’autorizzazione della famiglia che non è stata ancora rilasciata. Il direttore del nosocomio salernitano ha tenuto un incontro con i primari dei reparti di chirurgia e rianimazione. Toccherà a loro far luce su questa spiacevole situazione.

©Riproduzione riservata