• Home
  • Cronaca
  • Fasolino incontra Sindaci del Diano e verifica danni nel Cilento

Fasolino incontra Sindaci del Diano e verifica danni nel Cilento

di Federico Martino

 

Condivido le preoccupazioni dei Sindaci del Diano, ma posso rassicurarli su una puntuale attenzione al loro territorio da parte della Provincia, che tiene in considerazione questo importante comprensorio a Sud di Salerno colpito dal maltempo”. Così, l’assessore alla Protezione civile, Antonio Fasolino, a seguito dell’incontro con i sindaci del Vallo di Diano presso l’Aula consiliare del Comune di Polla. “I sindaci del Diano– continua-  sono in apprensione riguardo ai finanziamenti da destinare alla calamità, richiesta che deve avere presso il Governo un peso rilevante da parte della Regione per un’erogazione celere dei fondi. Il mio invito ai Sindaci è quello di atti deliberativi per certificare la stima dei danni ed accelerare, così, le procedure per ottenere i fondi necessari, richiesta che deve avvenire in filiera istituzionale”. “Per quanto riguarda il danno agricolo-conclude- la valutazione dovrà avvenire con le associazioni di categoria, mentre per la parte infrastrutturale i Comuni del Diano ed i Consorzi di bonifica, dovranno stilare la stima dei danni per partecipare alla Provincia un unico dato”.
L’assessore alla Protezione civile, Antonio Fasolino ed il dirigente di settore, Domenico Ranesi, dopo l’incontro a Polla al quale ha partecipato anche il consigliere provinciale, Rocco Giuliano, nel pomeriggio si sono recati  a Palinuro per un sopralluogo sul fiume Mingardo, nella zona delle esondazioni e ad Ascea sul luogo di una frana. 

Cirielli: “disponibilità BEI per ripristino infrastrutture”. La Banca europea per gli investimenti (BEI) ha manifestato al presidente della Provincia di Salerno, on. Edmondo Cirielli, la disponibilità ad erogare un finanziamento utile al ripristino di infrastrutture vitali, in seguito alla calamità  abbattutasi recentemente sulla Piana del Sele e che ha portato drammatiche conseguenze nella città capoluogo e nell’intera provincia. Le gravi alluvioni che hanno colpito il territorio sono state, inoltre, oggetto di un intervento a Strasburgo nell’aula plenaria, dell’on. Sergio Paolo Silvestris, che ha chiesto espressamente l’attivazione del fondo di solidarietà, affinché l’Europa contribuisca in maniera concreta alle opere di ricostruzione. «Esprimo gratitudine – dichiara il presidente Cirielli – per la disponibilità mostrata dalla BEI di un finanziamento per la messa in sicurezza idrogeologica del territorio e per misure di prevenzione volte a mitigare il rischio di nuove ed eventuali sciagure. Ringrazio, inoltre, la sensibilità del deputato, Sergio Paolo Silvestris, che ha portato al Parlamento europeo la richiesta di un’immediata risposta al territorio, ancora alle prese con gli effetti di questa catastrofe in danno dell’agricoltura e delle piccole e medie imprese che hanno perso tutto».

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019