• Home
  • Politica
  • Pica, Interrogazione a risposta scritta al presidente Caldoro e all’assessore Cosenza

Pica, Interrogazione a risposta scritta al presidente Caldoro e all’assessore Cosenza

di Federico Martino

Il consigliere regionale Donato Pica ha presentato un nuova Interrogazione a risposta scritta al presidente della Giunta regionale Stefano Caldoro ed all’assessore alla protezione Civile Edoardo Cosenza per conoscere le iniziative che si intendono assumere ed i provvedimenti che si ritiene dover adottare rispetto alle emergenze di dissesto ed agli eventi franosi che hanno interessato numerosi Comuni della Provincia di Salerno negli ultimi giorni.
Le avverse condizioni atmosferiche e le copiose precipitazioni degli ultimi giorni hanno causato gravi danni in Provincia di Salerno, determinando un forte squilibrio territoriale conseguente a dissesti e smottamenti di diverse entità ma comunque estremamente preoccupanti per l’incolumità dei cittadini e la sicurezza dei centri abitati. Di particolare rilievo la situazione  venutasi a verificare nei Comuni di Sacco, scivolamento costone roccioso in località Ponte Sammaro; Roscigno, interruzione Strada Provinciale N. 342; Montesano S.M., caduta massi in Località Terneta; Perito, sgombero di abitazioni nella Frazione d’Ostigliano; Pertosa, caduta massi ingresso Grotta dell’Angelo.
A seguito dei primi interventi di carattere cautelativo ed in relazione alle perizie tecniche dei Comuni del Genio Civile e dell’Amministrazione Provinciale, risulta evidente la necessità di un primo urgente intervento finanziario volto ad affrontare le più immediate criticità. Allo scopo di garantire la messa in sicurezza dei siti individuati, si ravvisa l’opportunità d’inserire detti Comuni nella programmazione regionale in itinere e nelle previsioni di carattere finanziario.
Nella Interrogazione presentata si chiede quali iniziative si intendono assumere o quali provvedimenti adottare rispetto alle situazioni gravi in cui si trovano diversi Comuni della nostra Provincia. Evidenziando allo stesso tempo la necessità  di messa a disposizione, con urgenza, di fondi e risorse proprie da parte della Regione e di provenienza Statale se possibile, per interventi di messa in sicurezza delle zone colpite dalle frane e dagli smottamenti che in taluni casi mettono in pericolo la vita di tanti cittadini” ha dichiarato Pica.

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019