• Home
  • Sport
  • Transmarathon iscritta al ‘Gran Prix’ delle corse a tappe in Italia

Transmarathon iscritta al ‘Gran Prix’ delle corse a tappe in Italia

di Luigi Martino

Il Gran Prix è costituito da sei gare a tappe che si svolgono nel territorio nazionale. L’obiettivo della neonata Associazione Italiana di Corse a Tappe è quello di investire sul podismo, offrendo agli atleti un minor costo della vacanza, favorendo il binomio di sport e cultura. Pertanto si va a potenziare un tipo di turismo con l’obiettivo di valorizzare luoghi turistici che sono ricchi di storia e di tradizioni.

La scelta della Transmarathon è stata valutata da un’ accurata com-missione,valutando l’organizzazione, il percorso e il territorio. La manifestazione sportiva si svolge nel Parco Nazionale del Cilento e Vallo del Diano, (il più grande Parco italiano costituito da mare e montagna) in un territorio altamente turistico, sia dal punto di vista Archeologico, dove troviamo le città di Paestum e Velia, due testimonianze dell’arte greca del sesto secolo a.C., sia dal punto di vista Ambientale, in virtù di una costa ricca d’insenature, con una scogliera che si specchia nel suo mare cristallino. Per chi volesse scegliere un turismo alternativo, a pochi chilometri, si ci può spostare nell’entroterra, dove si possono scoprire tanti piccoli paesini e borghi medievali ricchi di tradizioni e cultura.

 L’AICAT ha stilato un regolamento che prevede premi in denaro e agevolazioni per gli atleti che partecipano al Gran Prix Italiano di Corse a Tappe:

1) Le società organizzatrice sono 6, le gare si dovranno svolgere nell’arco dell’anno dal 1 gennaio al 31 dicembre dell’anno in corso.

2) Oltre alle normali classifiche delle singole manifestazioni, al termine dell’ultima gara, verrà stilata una classifica finale M/F, riservata ad almeno due gare del giro a tappe. Fanno classifica i due miglior tempi ottenuti da ciascun atleta, in caso di parità punteggio, farà fede chi ha corso maggior numero di tappe, in seconda battuta, chi ha corso le due tappe scelte maggiormente distanti geograficamente.

3) Il montepremio finale è di euro 3.500, verrà assegnato ai primi 10 uomini e alle prime cinque donne (500; 400; 250; 200; 150 euro, per i primi cinque uomini e le prime cinque donne; 100 euro dal sesto al decimo posto riservato ai soli uomini).

4) Per le categorie FIDAL, per i primi 10 uomini e le prime 5 donne, prevedrà l’iscrizione gratuita all’anno successivo a tutte le gare del circuito.

5) Per la quantità delle gare individuali concluse, verrà considerato: prima il numero di tappe complessive corse; poi la maggiore distan- za geografica tra le sedi di gara; infine la fascia di età elevata. La classifica finale prevedrà lo sconto del 50%, per l’anno successivo, a tutte le gare del circuito per i primi 10 uomini e le prime 5 donne.

fonte:infoagropoli.it

©Riproduzione riservata




A Cura di

Luigi Martino

Fagocito storie miste a facce intrise di granelli di vissuto. Non ho sangue, dentro scorre mare. Assumo pillole di tradizioni e m’incanto di fronte a occhi nuovi. Porto sul groppone il peso perenne di confezionare sempre cose belle. Litigo spesso con i pulsanti della mia Nikon e sono alla continua ricerca di «enciclopedie che camminano». Mentre corro dal mare alle colline del Cilento, sotto al braccio destro ho un Mac; sotto all’altro, invece, un quintale d’umiltà. A caccia di traguardi che si rinnovano in modo perpetuo, colleziono tramonti, ingurgito libri e immagazzino abbracci senza essere sfiorato. Giornalista per professione, video-fotoreporter per ossessione, racconto storie per necessità. Giornalista per professione. Fotografo per passione. Racconto storie per necessità.
Tutti gli articoli di Luigi Martino

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019