La “Corsa del Mito” è in dirittura d’arrivo

Grande soddisfazione per il team di Tuttinsieme che con questa adesione aggiunge firme importanti alla già nota dei fratelli Abbagnale e Peppiniello di Capua. Izem Hafida e Labani, sono gli atleti maschi di colore, accompagnati dalla campionessa marocchina Sou Miya e i corridori esperti keniani. Si aggiungeranno sicuramente molti altri nomi importanti prima del via, nomi che si contenderanno la vittoria finale della seconda edizione di questo evento molto atteso. C’è attesa anche per la gara femminile, dove sicuramente non mancheranno nomi importanti.

Ma l’attesa maggiore è sicuramente per gli atleti di casa. Noi del giornaledelcilento.it abbiamo intervistato Carlo Giuliani, presidente dell’associazione ASD Running Club Camerota.

D:Inanzitutto complimenti per gli eccellenti risultati conquistati fin’ora. Ci racconti come sono andate le prime gare alle quali avete partecipato?

R:Grazie per i complimenti e per lo spazio che hai voluto concederci nella rubrica che curi con grande attenzione e professionalità. L’associazione nata come momento di incontro finalizzato, attraverso lo sport, a creare opportunità e visibilità al territorio che ci onoriamo di rappresentare, da subito si è distinta per, da un lato  la partecipazione ad eventi di rilevanza mondiale come la Maratona di Roma, dove hanno ben figurato 3 nostri atleti, dall’altro conseguendo brillanti risultati in particolare all’ Half Marathon di Agropoli , alla 10km di Eboli, alla 10km di Maddaloni, passando per  la corsa non agonistica, ma esclusivamente celebrativa, partita da S. Giovanni a Piro ( gara a tappe per  commemorare i  150 anni dell’ Unità d’ Italia ).

D:Per quanto riguarda la Corsa del Mito, la vostra squadra si può dire che è quella che giocherà in casa. Cosa si aspetta dai ragazzi?

R:La Corsa del Mito oltre ad essere l’ evento a cui naturalmente teniamo di più, per molti di noi ha rappresentato l’imput  che ci ha avvicinato alla disciplina dell’ atletica leggera nel miglior modo possibile: regalandoci momenti emozionanti  nell’ attraversare il suggestivo percorso individuato dagli ideatori. I ragazzi si stanno preparando con impegno e dedizione per affrontare con il giusto piglio la gara. Sono fiducioso del fatto che, anche attraverso il contributo e l’ incitamento di quanti ci stanno seguendo con affetto ed attenzione, la nostra squadra figurerà bene.

D:Ci dica un pò degli atleti: singolarmente abbiamo seguito delle ottime prove di Giordano e la forte atleta di Camerota, Scarpitta Linda. Come si comporteranno all’evento del 1 Maggio?

R:Sulla carta gli atleti che dovrebbero distinguersi sono sicuramente i due da te citati. Auspico comunque, in considerazione dei segnali provenienti dal gruppo,  che potranno posizionarsi discretamente anche Esposito Pierantonio, nonostante sia reduce da un infortunio che ha compromesso in qualche modo la preparazione, Guzzo, Ruocco, Russo e  Saturno M.. Non mi è facile esprimermi sul resto degli atleti in quanto, nelle ultime settimane, un po’ per scaramanzia ed un po’ per non scoprire le proprie carte, sono molto gelosi rispetto al lasciar  trapelare notizie circa il loro stato di forma e di conseguenza i propri tempi sulle distanze affrontate; anche questo fa parte della “sana competizione”!
Vorrei  concludere facendo l’in bocca al lupo agli atleti che potranno godere di scenari unici, di una macchina organizzativa capace, in brevissimo, di raggiungere ‘know how’ di assoluta rilevanza e della calorosa accoglienza che noi cilentani riserveremo  a coloro che saranno protagonisti, assieme al pubblico, il 1° maggio. Sarà una grande festa. Ci auguriamo di viverla magari assaporando il gusto di qualche buon piazzamento. Buon divertimento a tutti!