Mezzo golfo di Policastro senz’acqua, attività commerciali chiuse

Dopo il fenomeno dell’acqua marrone il golfo di Policastro resta orfano completamente dell’acqua che non fuoriesce proprio da alcuni rubinetti delle abitazioni di alcuni comuni costieri e dell’entroterra. La notizia viene diffusa in mattinata dalla Consac. Per motivi di scarsità idrica, al fine di consentire l’accumulo di acqua nel serbatoio, la società che gestisce gli impianti idrici del Cilento, sospende il servizio a Santa Marina capoluogo, Caselle in Pittari, Morigerati, Sicilì, Ispani, Torre Normanna e San Cristoforo dalle ore 18 di tutti i giorni alle ore 7 del mattino. Questa comunicazione vale fino ad un nuovo avviso. La Consac, inoltre, precisa che: «Le utenze poste a quote altimetricamente svantaggiate potranno subire interruzioni di maggiore durata; alla ripresa della erogazione idrica l’acqua, per un breve periodo, potrebbe assumere una lieve colorazione; in tal caso, vorrete consentire il deflusso dai rubinetti fino a che l’acqua risulti limpida;  è vietato l’uso della risorsa idrica per scopi diversi da quelli idropotabili».

©Riproduzione riservata