• Home
  • Attualità
  • Operatori turistici del Cilento, Asl: «Ok a vaccinazione»

Operatori turistici del Cilento, Asl: «Ok a vaccinazione»

di Redazione

di Maria Emilia Cobucci

È tutto pronto per la campagna vaccinale per gli operatori turistici dei Comuni costieri del Cilento. Ottenuto, nei giorni scorsi, il via libera da parte della Direzione Generale dell’Asl di Salerno, il distretto sanitario Sapri – Camerota ha provveduto all’individuazione dei punti vaccinali destinati agli operatori turistici. Nello specifico i centri dove sarà possibile procedere alle inoculazioni saranno il Poliambulatorio di Palinuro e il palazzetto dello sport di Marina di Camerota. Un risultato ottenuto attraverso una perfetta sinergia tra la direzione sanitaria dell’ospedale “Immacolata” di Sapri e i Sindaci dei Comuni interessati.

“In breve tempo mi sono attivato affinché la decisione di vaccinare gli operatori turistici si concretizzasse”, ha affermato il Direttore Sanitario dell’ospedale “Immacolata” di Sapri Rocco Calabrese. Una vaccinazione che non interesserà solamente gli operatori turistici degli alberghi o dei ristoranti ma l’intera categoria individuata.

“A breve avremo una vaccinazione di massa tale – ha poi aggiunto Calabrese – che ci permetterà di trascorrere una stagione estiva serena e caratterizzata dall’arrivo di numerosi turisti che decideranno di raggiungere il Cilento e far ripartire a pieno ritmo l’economia”. A tal proposito la procedura per la registrazione in piattaforma degli appartenenti a tale specifica categoria è stata definita ed identifica e al momento sono già 30 gli stabilimenti balneari presenti lungo la costa Cilentana, per un totale di circa 200 persone, che hanno immediatamente dato la propria adesione.

“Con l’arrivo nei prossimi giorni delle dosi che l’ASL ci metterà a disposizione – ha poi continuato Calabrese – partiamo a tappeto con la vaccinazione degli operatori turistici. È una iniziativa importante che il Distretto Sanitario 71 ha immediatamente messo in pratica nonostante qualche Sindaco appartenente a qualche diverso comprensorio, per farsi pubblicità, voglia attestarsi e fare propria. La realtà dei fatti è che noi siamo pronti e a brevissimo partiremo”. Ma non solo. Dopo la vaccinazione pressoché totale degli over 80 e delle fasce deboli, quest’ultima in via di ultimazione, all’interno del Distretto Sanitario 71  è partita contestualmente tramite i medici di base anche la vaccinazione per coloro che rientrano nelle fasce 60/70 e 70/80. Un percorso importante reso possibile grazie alla disponibilità quasi totale dei medici di base e anche all’arrivo di 1200 dosi vaccinali, 1000 di tipo AstraZeneca e 200 di tipo Moderna. Due iniziative che avranno come protagonisti il Basso Cilento e il Golfo di Policastro e che andranno ad affiancarsi alla campagna vaccinale già posta in essere nei mesi scorsi.

“All’interno del nostro territorio abbiamo somministrato 7000 dosi vaccinali – ha infine concluso Calabrese – Si tratta di un importante risultato ottenuto anche grazie al lavoro svolto dal nostro pool di medici itinerante, il primo all’interno dell’ASL di Salerno, che ci ha permesso di dare una accelerata alla campagna vaccinale. Quest’ultima però a causa delle notizie inesatte diffuse sul vaccino AstraZeneca ha sicuramente subito un rallentamento. Per tale ragione purtroppo non siamo riusciti ad incidere sulle adesioni come avremmo voluto, altrimenti oggi avremmo parlato di una campagna vaccinale molto più pregnante”.

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019