Parco nazionale e operatori turistici insieme per unica destinazione “Cilento”

di An. Vu.

Superare la crisi da Covid-19 e ripartire dal comparto turistico. Per questo il presidente del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano ed Alburni, Tommaso Pellegrino e Luigi Gatto, Presidente di Federtravel, l’associazione di categoria costituita dalle agenzie viaggi, Tour Operator e Bus Operator dell’area del Parco, hanno sottoscritto un protocollo d’intesa “per lo sviluppo e la promozione del turismo nel Cilento”.

Si tratta di una collaborazione tra pubblico e privato consentirà strategie di promozione e marketing efficaci che hanno l’obiettivo di supportare il turismo cilentano sui mercati italiani e stranieri per consentire una rinascita del settore, per il recupero delle perdite causate dalla pandemia e soprattutto per  sviluppare tutte le potenzialità della destinazione “Cilento”.

Sarà richiesta la collaborazione dei Comuni e di tutte le altre imprese private con particolare riferimento  alle imprese del ricettivo, al fine di proporre un’offerta coordinata per almeno 6 mesi all’anno, il tutto supervisionato dall’Ente Parco.

Cosa prevede
La collaborazione prevede la riorganizzazione degli Info point del Parco ubicati nelle sedi delle agenzie di viaggi che avranno in dotazione tutti gli strumenti utili per dare ai visitatori del Parco le informazioni utili per il loro soggiorno. Un’operazione innovativa per l’intera Regione Campania che ad oggi non dispone di una rete capillare dedicata all’informazione turistica presso gli Enti turistici periferici da anni in regime commissariale.

Destinazione unica
Federtravel supporterà il Parco anche in altre attività utili alla sviluppo turistico del territorio come la costituzione di centri di prodotto per favorire la collaborazione tra pubblico e  privato, tutti insieme per valorizzare la produzione cilentana con  particolare attenzione  all’agro-alimentare e all’artigianato. La partecipazione alle principali Borse e Fiere turistiche sarà curata coinvolgendo tutti gli Operatori e si  punterà ad un’immagine unica e coordinata della  destinazione “Cilento” dando spazio alle singole località con le loro specificità e offerte.

Attenzione sarà data alla sezione turismo del sito web del Parco che è il biglietto da visita nel mondo virtuale, al fine di consentire agli internauti di avere una visione complessiva del Parco e di fruire dell’offerta commerciale curata dagli operatori turistici del Cilento.

©Riproduzione riservata