Paziente positiva al Covid, medici e infermieri “chiusi” nel reparto di Neurologia

di Pasquale Sorrentino

«Da venerdì alle 7 gli operatori sanitari dell’ospedale di Polla sono confinati nel reparto di Neurologia per la presenza di una paziente positiva al Covid e non viene trasferita negli centri presposti al Covid per mancanza di posti». Così la Uil Fpl Salerno denuncia quanto sta accadendo all’ospedale “Luigi Curto”. «Gli operatori sono in tensione perché non c’è soluzione a breve». Quindi come Uil Fpl Salerno si ravvisa «la soluzione ad horas anche perché vi sono altri pazienti presenti e gli stessi operatori sanitari sono in grossa difficoltà e stress per il possibile contagio. Urge al più presto un coordinamento provinciale sul Covid 19. L’Asl non può permettere tutto questo».

©Riproduzione riservata