Pd di Agropoli traccia percorso futuro: «Pronti a ripartire»

di Redazione

di Antonio Vuolo

A poco più di un anno dalle prossime consultazioni amministrative, il Pd di Agropoli rilancia «l’azione di governo locale con una forte proposta che veda negli obiettivi e nelle nuove esigenze, legate alla fragilità socio-economica dettata dalla pandemia, ogni sforzo utile per superare questo drammatico momento storico e,nel contempo, adottare strategie politiche di sviluppo tese a cogliere le nuove opportunità legate al recovery fund».

«In tale ottica – spiega il gruppo – si dovrà lavorare nel segno di una forte coesione dell’attuale maggioranza ed in prospettiva anche di una futura ampia coalizione di centro-sinistra, nel rispetto del quadro politico Regionale e Nazionale, con la guida del sindaco Adamo Coppola».

«A tal fine, proprio su una “piattaforma programmatica” in questo scorcio di consiliatura, può trovarsi la pre-condizione di una futura alleanza per le prossime elezioni del 2022. – aggiungono – Il Partito Democratico respinge ogni logica, ormai superata e dannosa, di rivendicazioni tese all’occupazione di “Potere” fine a se stesso, vuoto, sterile e senza alcuna proposta. Vecchie logiche ormai obsolete, specchio di quella politica inconcludente e personalistica archiviata nel 2007».

«La politica è soluzione dei problemi, non trama e congiura, la politica è lealtà e non imboscata, la politica è chiarezza  e non intrigo. – concludono – La politica è speranza per il futuro e non qualche “manuale” ormai impolverato che qualcuno vuole riportare alla luce. Il Partito Democratico, facendo anche auto-critica, è pronto a ripartire e ad immaginare, in un contesto di politica territoriale, un futuro fatto di sviluppo e prosperità per la nostra comunità».

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019