Piano Condor, confermato ergastolo per Jorge Nestor Troccoli

di Luigi Martino

E’ stata confermata con sentenza definitiva la condanna all’ergastolo per Jorge Nestor Troccoli, accusato di torture nei confronti di diversi oppositori politici, durante le dittature militari, nel Cono Sud dell’America Latina, poi rifugiatosi in Italia, prima nel Cilento, a Marina di Camerota, poi a Battipaglia. La Corte di Cassazione ha confermato per lui la pena dell’ergastolo come ha confermato le condanne per gli altri imputati. Jorge Nestor Troccoli, tra i protagonisti del Piano Condor, l’accordo tra i servizi segreti dei diversi governi militari latino americani per sopprimere gli oppositori, è stato il principale imputato in questo processo che l’ha visto prima finire in carcere, per poi diventare destinatario di una richiesta di estradizione da parte dell’Uruguay, non andata in porto per ragioni di procedura, per essere assolto in primo grado, poi condannato all’ergastolo in appello, sentenza confermata in Cassazione.

©Riproduzione riservata




A Cura di

Luigi Martino

Fagocito storie miste a facce intrise di granelli di vissuto. Non ho sangue, dentro scorre mare. Assumo pillole di tradizioni e m’incanto di fronte a occhi nuovi. Porto sul groppone il peso perenne di confezionare sempre cose belle. Litigo spesso con i pulsanti della mia Nikon e sono alla continua ricerca di «enciclopedie che camminano». Mentre corro dal mare alle colline del Cilento, sotto al braccio destro ho un Mac; sotto all’altro, invece, un quintale d’umiltà. A caccia di traguardi che si rinnovano in modo perpetuo, colleziono tramonti, ingurgito libri e immagazzino abbracci senza essere sfiorato. Giornalista per professione, video-fotoreporter per ossessione, racconto storie per necessità. Giornalista per professione. Fotografo per passione. Racconto storie per necessità.
Tutti gli articoli di Luigi Martino

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019