• Home
  • Cronaca
  • Frana di via Foresta: il 30 novembre si affidano i lavori per l’abbattimento

Frana di via Foresta: il 30 novembre si affidano i lavori per l’abbattimento

di Redazione

Dopo il nulla di fatto di martedì scorso, allorchè il tavolo tecnico tenutosi in Provincia, per cercare di dare delle risposte concrete alla grave situazione di dissesto idrogeologico che minaccia l’incolumità degli abitanti di Pisciotta, era stato abbandonato polemicamente dal Genio Civile, ieri sera c’è stato qualche cenno di progresso. Pare infatti sia stato raggiunto un accordo sulle operazioni di abbattimento dell’edificio pericolante situato sulla frana di via Foresta a Pisciotta. Dopo le innumerevoli richieste di intervento inviate dal sindaco Cesare Festa a tutti gli enti territoriali, a ormai due anni dall’ evento franoso, l’assessore all’ambiente della Provincia di Salerno, Giovanni Romano, si è posto come garante della concretizzazione dell’intervento, nel minor tempo possibile. Dunque: il prossimo 30 novembre dovrebbero essere affidati i lavori di semi-abbattimento dell’abitazione che, a detta di diversi tecnici ed esperti, rischiava, in caso di crollo, di "trascinare" dietro di sè altre abitazioni di via Foresta. La minaccia è quella di un catastrofico effetto-domino. All’incontro di ieri pomeriggio a Palazzo Sant’Agostino hanno preso parte pure Bruno Orrico, il responsabile della protezione civile regionale e il viceprefetto di Salerno. L’iter dell’intervento dovrebbe essere questo: il Genio Civile si occuperà del progetto; subito dopo Orrico firmerà il decreto di finanziamento che ammonterà a circa 160 mila euro e darà il via alla procedura privata per la scelta della ditta che dovrà effettuare tali urgenti lavori. La Provincia e la Regione supervisioneranno il tutto. Il comune di Pisciotta dovrà invece approvare il progetto e nominare il responsabile unico del procedimento. Il 30 novembre ci sarà un altro incontro per l’ufficializzazione del fatto che i lavori, finalmente, cominceranno. I pisciottani aspettano. Tempo da perdere non ce n’è.

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019