• Home
  • Comuni
  • Agropoli
  • Policastro, gestione del porto passa al Comune. Così anche Sapri, Camerota e Agropoli

Policastro, gestione del porto passa al Comune. Così anche Sapri, Camerota e Agropoli

di Maria Emilia Cobucci

Dallo scorso 3 dicembre la gestione della struttura portuale presente a Policastro Bussentino, frazione costiera del Comune di Santa Marina, è passata dalla Regione all’Ente comunale. Una condizione resa possibile dalla legge regionale emanata nel mese di  giugno del 2021 attraverso la quale è stato previsto il trasferimento ai Comuni delle funzioni amministrative relative al rilascio di concessioni di beni del demanio Marittimo nei porti di rilevanza regionale e interregionale. A darne notizia è stato il primo cittadino Giovanni Fortunato che ha espresso a chiare lettere la soddisfazione per l’importante traguardo raggiunto. 

«La scorsa settimana la gestione del porto di Policastro Bussentino è stata affidata all’ente comunale – ha dichiarato Fortunato –  I porti per i comuni costieri rappresentano un volano importante per l’economia dell’intero territorio. Questo può essere un ulteriore strumento grazie al quale gli enti comunali potranno fare economia a favore dei propri territori. A tal proposito un plauso va all’amministrazione regionale guidata dal  Governatore Vincenzo De Luca che ha trasferito le competenze  dalla Regione ai Comuni. Queste strutture rappresentano un punto di partenza  importante per il rilancio economico e turistico dei nostri Comuni cilentani. Questa è la strada maestra da seguire per una necessaria semplificazione burocratica».

Ieri diversi i Comuni cilentani che hanno sottoscritto lo stesso accordo. A partire dal Comune di Sapri che neanche a dirlo, dopo aver ringraziato il Governatore De Luca, il consigliere regionale Luca Cascone, ha parlato di una giornata storica per la cittadina del Golfo di Policastro. «Oggi con la sottoscrizione del verbale di consegna degli atti – ha dichiarato il Sindaco Antonio Gentile – la Regione Campania ha ceduto al comune con decorrenza dal Primo Gennaio 2022 l’esercizio delle proprie funzioni amministrative sulla gestione del porto. Finalmente il porto di Sapri è  dei sapresi».

Tra i Comuni che nella giornata di ieri hanno sottoscritto l’accordo è presente anche quello di Camerota. «Un giorno storico per Camerota – ha commentato il Sindaco Mario Salvatore Scarpitta -. Un ringraziamento sentito al presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca e al presidente della IV Commissione Trasporti Luca Cascone che hanno accolto le istanze dei Comuni sulla gestione dell’area portuale. Finalmente si va verso una semplificazione burocratica. Affidare le competenze al Comune, significa ridurre le distanze tra l’ente gestore e l’interlocutore. Avanti così».

Dello stesso avviso anche il Sindaco di Agropoli Adamo Coppola: «È una grandissima occasione per riorganizzare il porto e rilanciarlo. Starà all’Ente scegliere il percorso più virtuoso possibile, per far sì che questa infrastruttura diventi definitivamente una risorsa per l’intera comunità».

©Riproduzione riservata




A Cura di

Maria Emilia Cobucci

Giornalista per scelta ma anche per passione. Da sempre. Testarda e determinata come ogni cilentana che si rispetti. Amo raccontare il mio territorio, ricco di bellezze ma anche di tante storie che tutti dovrebbero conoscere.
Tutti gli articoli di Maria Emilia Cobucci

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019