Polisportiva Santa Maria 1932 in visita alla casa di Peppino Impastato | FOTO

di Redazione

“La mafia uccide, il silenzio pure”. È una delle affermazioni più significative di Peppino Impastato, giornalista e attivista ucciso da Cosa Nostra per aver denunciato i crimini mafiosi. Per ricordarlo, il direttore generale della Polisportiva Santa Maria 1932, di Castellabate, Alberico Guariglia, il mister Gianluca Esposito e i componenti dello staff tecnico, durante la mezza giornata di riposo, hanno voluto visitare la “Casa Memoria Impastato” a Cinisi e lasciare un gagliardetto giallorosso.

La Polisportiva è da sabato in Sicilia: domenica ha giocato a Trapani contro il Dattilo e domani in provincia di Enna incontrerà il Troina nello stadio comunale di Gagliano Castelferrato.


©Riproduzione riservata