Polla, positivo al Covid anche medico del reparto Cardiologia

di Pasquale Sorrentino

Nuovo contagio da Coronavirus in ospedale a Polla. Si tratta di un medico del reparto di Cardiologia della struttura ospedaliera valdianese. Il medico è in isolamento. Si sta provvedendo a ricostruire la catena dei contatti. Il nuovo contagio è stato rilevato nell’ambito dello screening in corso su tutti gli operatori sanitari del “Curto”. La Fials, Segretaria Provinciale di Salerno, denuncia con una nota inviata tra gli altri, al direttore generale dell’Asl Salerno e al direttore sanitario dell’ospedale di Polla ritardi negli esiti dei tamponi effettuati al personale dell’ospedale “Luigi Curto” di Polla. Si tratta dei tamponi effettuati nell’ambito dello screening su tutto il personale che lavora in ospedale e disposto dal direttore sanitario.

«I numerosi tamponi eseguiti presso il Presidio Ospedaliero di Polla sono da giorni ancora in attesa di essere processati e tale ritardo sta portando a notevoli e gravi conseguenze nella prevenzione della diffusione del virus Covid 19, questo sia sulla popolazione che sul personale dipendente, costretto ad aumentare i giorni di quarantena, nei casi di sospetto contagio, non conoscendo quindi i risultati nei tempi previsti e non vedendosi consegnare il tanto atteso referto», denuncia il sindacato.

«Tale situazione – si legge ancora – ha poi notevoli conseguenze anche nella diminuzione della presenza a lavoro del personale dipendente. Questa circostanza ha conseguenze negative anche sui pazienti ricoverati che dopo aver eseguito il tampone vengono ricoverati nei reparti dove poi rimangono isolati nelle stanze singole per un tempo che dipende dall’arrivo del referto. La Fials alla luce di quanto sta accadendo e visti i dati epidemiologici locali in progressivo aumento ritengono sia necessario velocizzare sia la lettura dei tamponi, che dotare di un apparecchio per la lettura degli stessi anche l’ospedale di Polla così da consentire una più puntuale refertazione».

©Riproduzione riservata