Potere al Popolo: «Cilento alla presidenza del Parco è unica eccezione nello scenario politico»

Angelo Vassallo e Giuseppe Cilento

di Antonio Vuolo

Anche Potere al Popolo sposa la candidatura del sindaco di San Mauro Cilento, Giuseppe Cilento, alla presidenza del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni. «Se vogliamo dare un segnale, il professore Cilento è l’unica eccezione nello scenario politico» dichiara Giuliano Granato Coordinatore di Potere al Popolo Campania. Il mandato dell’attuale presidente, Tommaso Pellegrino, volge ormai a conclusione e da diversi giorni è spuntato fuori il nome di Cilento come papabile presidente, un nome che nei giorni scorsi ha trovato il sostegno anche dal Movimento 5 Stelle di Vallo della Lucania.

«Anche noi vogliamo dire la nostra: in questo scenario c’è un’eccezione ed è il professor Giuseppe Cilento, al momento Sindaco di San Mauro Cilento – aggiunge Granato – Se vogliamo davvero dare un segnale è su di lui che dobbiamo puntare da anni impegnato a difendere ogni giorno questo territorio. Basti pensare alla battaglia senza sosta per l’acqua pubblica affinché non sia ennesima occasione di guadagno per pochi e di impoverimento per tanti. Purtroppo finora i nomi e i ragionamenti che abbiamo potuto ascoltare e leggere si richiamano più alle esigenze degli equilibri interni alla maggioranza riunita intorno a De Luca, che non ai bisogni della gente della nostra terra. Crediamo che Giuseppe Cilento possa contribuire a far avvicinare quel futuro dignitoso tanto sognato e ad affrontare i problemi che ancora costringono la nostra gente ad avere in una valigia un orizzonte di salute e benessere migliore».

Quindi, conclude: «Per tutte queste ragioni Il Parco Nazionale del Cilento non può essere un feudo da consegnare a un nuovo vassallo, ma un territorio da restituire alla nostra gente. Il professore Giuseppe Cilento può essere il vero segnale di questa giusta direzione, per questo sosteniamo la sua candidatura, lanciata dal gruppo di minoranza Movimento Cinque Stelle di Vallo della Lucania».

©Riproduzione riservata