• Home
  • Sport
  • Le 4 semifinali dei play-off con abbinamenti e regole

Le 4 semifinali dei play-off con abbinamenti e regole

di Luigi Martino

Secondo turno: domenica 16 maggio p.v. – ore 16.30

Girone A
——— SAN PIO MONDRAGONE REAL VOLTURNO MONDRAGONE

Girone B
——— SANITÀ ANACAPRI “San Gennaro dei Poveri” – NAPOLI

Girone C
——— CERVINARA PALMESE 78 “Canada” – CERVINARA

Girone D
——— BARATTA 2009 CALPAZIO “Sant’Anna” – BATTIPAGLIA

In caso di parità al termine di ognuna delle gare innanzi indicate, NON SI PROCEDERÀ NÉ ALLA DISPUTA DEI DUE TEMPI SUPPLEMENTARI, NÉ AI TIRI DI RIGORE.
Al termine dei tempi regolamentari delle gare di cui innanzi, in caso di parità di punteggio, sarà considerata vincente la società in migliore posizione di classifica (anche a seguito della compilazione della cosiddetta classifica avulsa), a conclusione della stagione regolare.

Le quattro società, vincenti le gare di cui innanzi, o considerate vincenti, come indicato nel precedente capoverso, saranno suddivise, a mezzo sorteggio (che sarà eseguito, presso la sede del C.R. Campania, martedì 18 maggio p.v., alle ore 16.30, alla presenza delle società interessate, che attraverso la presente comunicazione si intendono formalmente invitate, senza ulteriore avviso), in due abbinamenti, come dal seguente prospetto:

Gare di spareggio-promozione: domenica 23 maggio p.v. – ore 16.30

ABBINAMENTO 1
– Qualificata estratta a sorte
18.05.2010
Qualificata estratta a sorte
18.05.2010
campo migliore classificata o miglior quoziente punteggio /gare disputate, ecc. (come
dalla relativa normativa, pubblicata sul C.U. n. 76 del 4.03.2010, pagg. 1814 e 1815)

ABBINAMENTO 2
– Qualificata estratta a sorte
18.05.2010
Qualificata estratta a sorte
18.05.2010
campo migliore classificata o miglior quoziente punteggio /gare disputate, ecc. (come
dalla relativa normativa, pubblicata sul C.U. n. 76 del 4.03.2010, pagg. 1814 e 1815)

REGOLAMENTO

Ognuna delle due gare innanzi indicate sarà disputata sul campo della società in migliore posizione di classifica (anche
a seguito della compilazione della cosiddetta classifica avulsa), a conclusione della stagione regolare. In caso di uguale
posizione di classifica (anche a seguito della compilazione della cosiddetta classifica avulsa), a conclusione della
stagione regolare, tra le due società abbinate, la gara di ciascuno dei due abbinamenti sarà disputata sul campo della
società che avrà conseguito il maggior quoziente “Punti conseguiti / gare giocate” (esempio: 66 punti realizzati
su 30 gare giocate = quoziente 2,2; 63 punti realizzati su 28 gare giocate = quoziente 2,25; in questo caso, si gioca
sul campo della società con quoziente 2,25), per cui il testo del paragrafo h) è stato aggiornato, come di seguito
specificato, nel C.U. n. 76 del 4.03.2010:
“h) le società di ciascuno dei due abbinamenti disputeranno un’unica gara, sul campo della società in migliore
posizione di classifica (anche a seguito della compilazione della cosiddetta classifica avulsa), a conclusione della
stagione regolare. In caso di uguale posizione di classifica (anche a seguito della compilazione della cosiddetta
classifica avulsa), a conclusione della stagione regolare, tra le due società abbinate mediante sorteggio, la gara di
ciascuno dei due abbinamenti sarà disputata sul campo della società che avrà conseguito il maggior quoziente
“Punti conseguiti / gare giocate” (Esempi: 66 punti realizzati, su 30 gare giocate = quoziente 2,2; 63 punti realizzati,
su 28 gare giocate = quoziente 2,25. In questo caso, si gioca sul campo della società con quoziente 2,25), a
conclusione della stagione regolare; in caso di ulteriore parità, si terrà conto, nell’ordine:
A) del maggior quoziente, determinato dalla divisione tra: a) il valore numerico, che risulterà quale differenza tra reti
segnate e subite nell’intero Campionato; b) il numero delle gare giocate;
B) del maggior quoziente, determinato dalla divisione tra: a) il numero di reti segnate nell’intero Campionato; b) il
numero delle gare giocate;
C) del minor quoziente, determinato dalla divisione tra: a) il numero di reti subite nell’intero Campionato; b) il numero
delle gare giocate;
D) del maggior quoziente, determinato dalla divisione tra: a) il numero di gare vinte nell’intero Campionato; b) il
numero delle gare giocate;
E) del minor quoziente, determinato dalla divisione tra: a) il numero di gare perse nell’intero Campionato; b) il numero
delle gare giocate;
F) del maggior quoziente, determinato dalla divisione tra: a) il numero di gare esterne vinte nell’intero Campionato; b)
il numero delle gare giocate;
G) del minor quoziente, determinato dalla divisione tra: a) il numero di gare interne perse nell’intero Campionato; b) il
numero delle gare giocate;
H) in caso di perdurante parità, per determinare la società che disputerà la gara spareggio-promozione in casa, sarà
effettuato il sorteggio, che sarà eseguito presso questo C.R., previa convocazione, anche telefonica, delle società interessate.
i) in caso di parità, al termine di ognuna delle due gare di cui alla precedente lettera h), NON SI PROCEDERÀ NÉ
ALLA DISPUTA DEI DUE TEMPI SUPPLEMENTARI, NÉ AI TIRI DI RIGORE;
l) al termine dei tempi regolamentari delle gare, di cui alla lettera h), in caso di parità di punteggio, sarà considerata
vincente la società in migliore posizione di classifica (anche a seguito della compilazione della cosiddetta classifica
avulsa), a conclusione della stagione regolare, o la società che abbia disputato la gara in casa, a seguito
dell’applicazione dei criteri, di cui alla medesima lettera h);
m) le due società vincenti le gare, di cui alla lettera i), o considerate vincenti, come dalla lettera l), acquisiranno il
titolo sportivo per l’ammissione al Campionato Regionale Campano d’Eccellenza 2010/2011.

©Riproduzione riservata




A Cura di

Luigi Martino

Fagocito storie miste a facce intrise di granelli di vissuto. Non ho sangue, dentro scorre mare. Assumo pillole di tradizioni e m’incanto di fronte a occhi nuovi. Porto sul groppone il peso perenne di confezionare sempre cose belle. Litigo spesso con i pulsanti della mia Nikon e sono alla continua ricerca di «enciclopedie che camminano». Mentre corro dal mare alle colline del Cilento, sotto al braccio destro ho un Mac; sotto all’altro, invece, un quintale d’umiltà. A caccia di traguardi che si rinnovano in modo perpetuo, colleziono tramonti, ingurgito libri e immagazzino abbracci senza essere sfiorato. Giornalista per professione, video-fotoreporter per ossessione, racconto storie per necessità. Giornalista per professione. Fotografo per passione. Racconto storie per necessità.
Tutti gli articoli di Luigi Martino

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019