• Home
  • Politica
  • Il “Tempo Di Essere Madri” lo si scandisce con decine di sveglie nelle piazze di Salerno

Il “Tempo Di Essere Madri” lo si scandisce con decine di sveglie nelle piazze di Salerno

di Giuseppe Galato

Con la presenza di Maria Bambina Crognal, ideatrice del progetto, Anna Katia Sessa del Popolo delle Libertà e Guido D’Amore di Cilento Futurista – CPI il 18 Settembre, presso la sede del PdL di Vallo della Lucania in piazza Vittorio Emanuele, si terrà la presentazione del progetto "Tempo Di Essere Madri", che verrà accompagnato da una proposta di referendum che "prevede la riduzione, per le donne con figli di età compresa tra 0 e 6 anni, del consueto orario lavorativo da 8 ore a 6 ore al giorno. La retribuzione resterà invariata: l’85% sarà garantito dal datore di lavoro, il restante 15% sarà a carico dello Stato".

E, come logico per un gruppo che si ispira al movimento futurista, quale migliore pubblicità all’evento se non una sorta di sfrontata performance artistica per le strade della città?

E così ieri le piazze di Salerno (Flavio Gioia, Largo Campo e Piazza Portanova tra le tante) sono state "assalite" da decine di sveglie, come ad indicare che il tempo è arrivato: "Il Tempo Di Essere Madri".

“Le sveglie- afferma il segretario territoriale Guido D’Amore- circondate dai volantini che pubblicizzano le conferenze di presentazione della proposta di legge “Tempo di essere madri”, che si terranno venerdì in mattinata presso il salone della provincia e nel pomeriggio presso la sede del Pdl di Vallo della Lucania, sono un monito per una società sempre meno attenta ai bisogni delle famiglie e in particolar modo delle giovani coppie”.

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019