• Home
  • Cronaca
  • Protezione Civile Regione Campania: allerta meteo per venti forti e mare agitato

Protezione Civile Regione Campania: allerta meteo per venti forti e mare agitato

di Luigi Martino

La Protezione Civile della Regione Campania ha emanato un avviso di allerta meteo per venti forti settentrionali con locali raffiche e mare agitato con possibili mareggiate lungo le coste esposte.

L’allerta è in vigore dalle 6 di domani mattina, martedì 1 febbraio, fino alle 6 di mercoledì 2 febbraio e riguarda l’intero territorio regionale.

Si ricorda che per la criticità meteo legata ai fenomeni vento e mare non è previsto un codice colore. 

Non essendo previste piogge e temporali con impatto al suolo tale da determinare un rischio idrogeologico, il codice colore è verde.

La Protezione Civile regionale raccomanda agli enti competenti di porre in essere tutte le misure atte a prevenire e contrastare i fenomeni attesi e, in particolare, di prestare attenzione alla corretta tenuta delle strutture esposte alle sollecitazioni dei venti e del moto ondoso nonché di controllare il verde pubblico.

©Riproduzione riservata




A Cura di

Luigi Martino

Fagocito storie miste a facce intrise di granelli di vissuto. Non ho sangue, dentro scorre mare. Assumo pillole di tradizioni e m’incanto di fronte a occhi nuovi. Porto sul groppone il peso perenne di confezionare sempre cose belle. Litigo spesso con i pulsanti della mia Nikon e sono alla continua ricerca di «enciclopedie che camminano». Mentre corro dal mare alle colline del Cilento, sotto al braccio destro ho un Mac; sotto all’altro, invece, un quintale d’umiltà. A caccia di traguardi che si rinnovano in modo perpetuo, colleziono tramonti, ingurgito libri e immagazzino abbracci senza essere sfiorato. Giornalista per professione, video-fotoreporter per ossessione, racconto storie per necessità. Giornalista per professione. Fotografo per passione. Racconto storie per necessità.
Tutti gli articoli di Luigi Martino

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019