• Home
  • Attualità
  • Protezione civile, via ai corsi provinciali per operatori antincendio boschivo

Protezione civile, via ai corsi provinciali per operatori antincendio boschivo

di Luigi Martino

Partono l’11 marzo i corsi per la formazione, l’informazione e l’addestramento degli Operatori Antincendio Boschivo (AIB), organizzati dalla Protezione civile della Regione Campania, in collaborazione con i Centri di servizio per il Volontariato (CSV) della Campania.I corsi sono destinati ad oltre 400 volontari con il coordinamento della Sala operativa regionale di Protezione civile e il supporto delle Sale operative territoriali presso i Geni civili.Saranno curati dai Csv (Centri di Servizio per il Volontariato) di Napoli, Caserta, Salerno e Irpinia-Sannio e vedranno la partecipazione di docenti della Protezione civile della Regione Campania, dei carabinieri forestali, dei Vigili del Fuoco e del Coau (Centro operativo aereo unificato) Le attività si svolgeranno nelle sedi regionali dislocate nelle varie province e rientrano nel nuovo “Progetto Squadre AIB – Volontari della Regione Campania” per valorizzare l’apporto del volontariato organizzato nella lotta attiva agli incendi boschivi.

Quattro le edizioni previste che saranno rivolte ai volontari delle organizzazioni iscritte nell’elenco territoriale regionale: la prima partirà il giorno 11, la seconda avrà inizio in data 8 aprile 2022, seguiranno quelle di maggio e giugno 2022.

Ogni singolo percorso formativo avrà una durata complessiva di 56 ore articolate in una formazione teorica della durata complessiva di 32 ore da erogare in modalità mista e 20 ore in modalità FAD sincrona e una formazione pratica in presenza della durata di 24 ore

Gli incontri sono gratuiti e mirano a sostenere e valorizzare il ruolo del volontariato di protezione civile nella lotta attiva agli incendi boschivi, mediante una preparazione teorica ma soprattutto tecnica e pratica.

©Riproduzione riservata




A Cura di

Luigi Martino

Fagocito storie miste a facce intrise di granelli di vissuto. Non ho sangue, dentro scorre mare. Assumo pillole di tradizioni e m’incanto di fronte a occhi nuovi. Porto sul groppone il peso perenne di confezionare sempre cose belle. Litigo spesso con i pulsanti della mia Nikon e sono alla continua ricerca di «enciclopedie che camminano». Mentre corro dal mare alle colline del Cilento, sotto al braccio destro ho un Mac; sotto all’altro, invece, un quintale d’umiltà. A caccia di traguardi che si rinnovano in modo perpetuo, colleziono tramonti, ingurgito libri e immagazzino abbracci senza essere sfiorato. Giornalista per professione, video-fotoreporter per ossessione, racconto storie per necessità. Giornalista per professione. Fotografo per passione. Racconto storie per necessità.
Tutti gli articoli di Luigi Martino

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019