Provinciali: Imparato unico eletto del Vallo di Diano, Stanziola il più votato tra i cilentani

Ha dedicato la vittoria alla coalizione di centrosinistra e soprattutto a Giovanni Amendola. Il sindaco di Sarno, Giuseppe Canfora, è il nuovo presidente della Provincia di Salerno e ha subito dichiarato la sua disponibilità ad ascoltare i bisogni dei territori. Canfora era sostenuto da Pd, Sel e Udc mentre Giovanni Romano, sindaco di Mercato San Severino e assessore regionale all’Ambiente, era appoggiato da Forza Italia, Nuovo Centro Destra, Fratelli d’Italia e la civica ‘Provincia Moderata e Riformista’.

Il centrosinistra torna in Provincia 55.124 preferenze, ovvero il 60,43% dei consensi, contro le 36.103 preferenze di Romano. Significativo il distacco tra i due, determinanti probabilmente i voti di Salerno città e i comuni di Scafati, Pagani, Nocera Inferiore, Cava e Sarno. Del consiglio provinciale entra a far parte anche Paolo Imparato, sindaco di Padula dal 2011, unico eletto tra i candidati del Vallo di Diano. Mentre per il Cilento il più votato è stato Carmelo Stanziola, sindaco di Centola dal 2012. 

Ecco i consiglieri Per il Pd sono stati eletti Carmelo Stanziola (4272 preferenze), Antonio Rescigno (4024), Giovanni Savastano (3781), Giovanni Coscia (3351), Paolo Imparato (3012), Giovanni Volpe (2891), Gerardo Malpede (2736). Per L’Udc, che ha sostenuto lo schieramento di centrosinistra, è stato eletto Sabato Tenore (4072). Per il centrodestra risultato eletti Giuseppe Fabbricatore (4941), Attilio Pierro (2624 e Costabile Spinelli (2474) per Fratelli d’Italia. Con Forza Italia Francesco Marrazzo (2334) e Flavio Vitagliano (2019). 

L’ex presidente Iannone «Ho liberato la mia scrivania – ha scritto Iannone su Facebook – Si chiude la 42esima consiliatura della Provincia, onorato di essere stato tra i 37 Presidenti della storia tra il 1889 al 2014. La Provincia di Salerno e questi 64 mesi da amministratore rimarranno per sempre nel mio cuore».

©Riproduzione riservata