• Home
  • Turismo
  • Porti cilentani, Ciccone: “Ruolo cerniera della Provincia per risolvere criticità”

Porti cilentani, Ciccone: “Ruolo cerniera della Provincia per risolvere criticità”

di Federico Martino

riceviamo e pubblichiamo

“Rappresenterò alla Regione Campania le criticità della Portualità Turistica e dei Trasporti Marittimi della fascia costiera cilentana. Mi impegnerò per fare da raccordo tra le parti in causa sulle problematiche che riguardano tutti i Comuni a sud di Salerno, a partire dalla programmazione per la prossima stagione estiva”. Lo ha detto l’Assessore ai Trasporti e Mobilità, Romano Ciccone, al termine di un tavolo tecnico, svoltosi a Palazzo Sant’Agostino, e al quale hanno partecipato: il Presidente dei Trasporti Marittimi Salernitani, Franco Annunziata, i Sindaci e i responsabili del porto demanio dei comuni interessati, i comandanti delle capitanerie di porto di Palinuro e di Agropoli, Santo Altavilla e Vincenzo Zagarola, e gli operatori del settore.
“La costa cilentana – spiega Ciccone – ospita 11 porti con problemi di manutenzione, ma soprattutto di valorizzazione da parte degli Enti. Situazioni disagevoli, ad esempio, per il Comune di Camerota per il gravoso problema dell’insabbiamento che impedisce alle imbarcazioni di entrare ed uscire dal porto, non rendendo così possibile la realizzazione di un servizio efficiente a favore dell’utenza. Problema che potrebbe essere risolto dragando il fondale in maniera periodica e sistematica, ma a causa delle autorizzazioni regionali che, per una burocrazia troppo lenta, non arrivano mai prima dell’inizio della stagione estiva, ci si ritrova a dover improvvisare la rete di servizi, specie quelli per il trasporto persone. Da qui la richiesta di creare un Protocollo di intesa tra i Comuni interessati, la Regione e l’Arpac, per velocizzare le pratiche relative ai permessi”.
“Per quanto riguarda il comune di Pollica, invece, c’è un piano portuale non funzionale – sottolinea Ciccone – in quanto l’attuale zona pesca non permette la giusta ridistribuzione dei pontili. Il porto di Palinuro, a causa della mareggiata dello scorso gennaio, si ritrova con un problema strutturale dovuto all’abbassamento del molo”. 

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019