• Home
  • Cronaca
  • Minacce di morte a Don Gianni Citro, il questore decide per la tutela

Minacce di morte a Don Gianni Citro, il questore decide per la tutela

di Redazione

E’ stata adottata una misura di sicurezza nei confronti del parroco di Camerota e Lentiscosa.

La misura della tutela è stata disposta dal questore di Salerno dopo le minacce ricevute negli ultimi tempi da don Gianni Citro, parroco della parrochia di Camerota, comune della costa cilentana. È dei giorni scorsi l’ultima minaccia, una scritta su un muro della stazione di Pisciotta, nella quale vicino al disegno di un teschio si legge: "A morte Don Gianni Citro".

"A informarmi della tutela disposta dalla Questura sono stati i carabinieri della stazione di Camerota – ha spiegato don Gianni -. Al momento, però, non ho ricevuto alcuna informazione ufficiale".

Sulle minacce, indaga da tempo la Procura della Repubblica di Vallo della Lucania. "Non è la prima volta che qualcuno mi minaccia di morte – ha proseguito il parroco – ne ho già ricevute in passato, ma non posso aggiungere altro, poichè è in corso un’indagine. Sui motivi, posso solo supporre che in qualche modo siano legati a questioni di politica locale. Comunque, saranno i magistrati a fare chiarezza sull’ intera vicenda"

Sulle misure di protezione, ha riferito: "Non è la scorta vera e propria, è più che altro una vigilanza".

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019