• Home
  • Politica
  • Vincenzo De Luca sarà lo sfidante di Stefano Caldoro

Vincenzo De Luca sarà lo sfidante di Stefano Caldoro

di Rito Ruggeri

Vincenzo De Luca, attuale sindaco di Salerno, sarà il candidato presidente del centrosinistra alle elezioni regionali della Campania. Lo rendono noto i segretari regionali del Pd, dei Verdi e dell’Api. Quella di De Luca è l’unica candidatura alle primarie del partito che quindi non ci saranno.
«Il comitato organizzatore regionale per le Primarie – si legge nella nota ufficiale – ha comunicato che alle ore 12 sono state presentate le firme a sostegno di un unico candidato, Vincenzo De Luca, sindaco di Salerno. Per questo, in base alle regole statutarie le primarie non saranno svolte». La nota è a firma di Enzo Amendola, segretario regionale del Pd, di Francesco Emilio Borrelli, e del commissario regionale dei Verdi Bruno Cesario, coordinatore regionale Alleanza per l’Italia «Avendo scelto all’unanimità – continua il comunicato -, nei rispettivi partiti, il metodo delle primarie di coalizione, e preso atto dell’assenza di altre candidature, affidiamo a Vincenzo De Luca il compito di rappresentare la coalizione come candidato presidente. Con Vincenzo De Luca ci impegniamo a lavorare all’ampliamento della coalizione e alla definizione programmatica di un’alleanza in vista delle prossime elezioni regionali».

Riccardo Marone, uno dei nomi in corsa per le primarie si è infatti ritirato dalla corsa per aspirare alla guida della Regione Campania. L’attuale assessore al Turismo di Palazzo Santa Lucia nonché ex sindaco di Napoli ha annunciato di rinunciare alla competizione assicurando, però, che lavorerà affinché «si arrivi a una candidatura unitaria».

L’unico candidato è dunque il sindaco di Salerno che proprio ieri, durante il congresso nazionale di Napoli, ha tenuto il suo discorso di "investitura" alla presenza del leader del Movimento per l’Italia Francesco Rutelli. Anche l’attuale assessore al Lavoro, Corrado Gabriele, avrebbe ritirato la sua candidatura alle primarie.

La strada per De Luca, però, resta in salita. Oltre all’ostilità di Bassolino, rischia di trovarsi contro un altro candidato di centrosinistra. "Non è un candidato che unisce", dice Gennaro Migliore, numero uno di Sinistra e libertà in Campania.

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019