Capaccio: saranno istallate delle telecamere intelligenti, multe a chi abbandona spazzatura per strada

L’Amministrazione comunale di Capaccio guidata dal sindaco Pasquale Marino, ha deciso di adottare dei provvedimenti che possano avere efficacia, in relazione al problema della presenza d piccole discariche in alcune zone del territorio comunale. Esempi significativi del degrado ambientale e culturale di cui si parla sono gli accumuli di rifiuti presenti lungo la strada provinciale che collega Capaccio ad Albanella; o anche l’immondizia disseminata in alcuni punti della contrada Gromola. Di recente è stata adottata una delibera di Giunta con la quale si è dato mandato al comandante della Polizia Locale di studiare la migliore risoluzione possibile del fenomeno.

Il comandante Rinaldi ha trasmesso al sindaco una nota in cui si prospetta la soluzione più idonea, ovvero l’installazione di telecamere cosiddette "intelligenti" posizionate nelle immediate vicinanze di ogni micro discarica, con angolo di sorveglianza di 360°. Tali telecamere, autoalimentate e dotate di sofisticati sensori a raggi infrarossi, funzionano efficacemente sia di giorno che di notte; sono posizionate ad una altezza di sicurezza anti-manomissione (10 metri) ed utilizzano un software che è in grado di leggere, anche da lunga distanza, le targhe dei veicoli che si fermano per scaricare i rifiuti, tracciando a richiesta anche l’immediato identikit del trasgressore. Le immagini vengono dirottate direttamente sulla centrale operativa della Polizia Locale, la quale, conseguentemente, comminerà al proprietario del veicolo la sanzione di Euro 500,00 prevista dal pacchetto sicurezza. Il sistema, ovviamente, andrà ad ampliare ed integrare quello di videosorveglianza già esistente. Il Sindaco, Pasquale Marino, ha adottato subito una delibera di nulla osta per l’installazione delle telecamere intelligenti.

Per ora si comincia con quattro telecamere, per poi completare la rete intelligente entro un mese. Pare che il sindaco abbia intenzione di installare le dodici telecamere entro la prossima estate.

Si comincerà con la videosorveglianza dei siti di Via Brecciale e Via dei Pini (Gromola), così come Via Sorvella nel tratto di strada provinciale che collega Capaccio con Matinella (due telecamere). Il costo delle quattro telecamere, comprensivo del software, delle licenze per dodici telecamere e dell’adeguamento dell’attuale impianto di videosorveglianza per l’interfacciamento con la nuova rete intelligente, ammonta a circa 80.000 euro.